-  [WT]  [Home] [Manage]

[Indietro] [Visualizza tutto] [Ultimi 50 post]
Modalità post: Risposta
Name
Email b i u s sp
Soggetto   (risposta a 12597)
Messaggio
File
URL File
Embed  
Password  (per cancellare post e file)
  • Tipi di file supportati: GIF, JPG, PNG
  • Massima dimensione del file 4000 KB.
  • Le immagini più grandi di 250x250 pixel saranno ridimensionate.
  • Ci sono 559 post unici. Vedi catalogo

  • Blotter aggiornato il: 2017-10-11 Vedi/Nascondi Vedi Tutti

File 159674988432.jpg - (347.94KB , 985x2028 , 20200805_210121.jpg )
12597 Num. 12597
Provo a fare anch'io un filo, nel mio caso una macchinina radiocomandata.
Per la precisione è un buggy scala 1/10 della Tamiya, la Plasma Edge II Gunmetal(Item# 47446), in kit di assemblaggio. Ê basata sul telaio TT-02B, una derivazione offroad di un telaio da pista, il TT-02 appunto, pensato per i neofiti che si avvicinano all'hobby. Il kit comprende già la carrozzeria pretagliata e colorata, con solo gli sticker da mettere, un motore un po' meglio della latta triste che dà solitamente la Tamiya, ed un ESC. In parte ho volunto scegliere questo kit, che doveva uscire a fine Giugno ma è arrivato la settimana scorsa al negozio dove l'ho ordinato, proprio perché veniva con tutta quella roba, per evitare di avere ulteriori spese. L'altro è perché mi piace la carrozzeria, ora le buggy seguono i design usati nelle competizioni e sono brutti, sembrano lavandini rovesciati messi sopra il telaio. A completare l'acquisto, ho preso una radio, un servo entry level, una batteria NiMH da 7.2V e 4000mAh, e come unico hop up un set di cuscinetti a sfera, per sostituire le boccole che la Tamiya dà di serie.
Espandi tutte le immagini
>> Num. 12598 quick reply
File 159675080627.jpg - (153.80KB , 1582x768 , 20200805_210140.jpg )
12598
Peccato per l'OP, devo ridimensionare meglio le immagini.
Ad ogni modo, questo è il set di cuscinetti per il kit. Inizialmente, pensavo che ci volesse il set di cuscinetti per il TT-02, perché alla fine è quello su cui si basa il mio telaio, no? Sbagliato, servono i cuscinetti per il TT-01. L'ho trovato su eBay per 12 euro, un affarone, dato che nei negozi che ho intorno i cuscinetti hanno prezzi folli: 6 fottuti euro a pezzo per quelli grandi (e non li aveva neanche tutti e quattro, complici le misure bizzarre) e 2 per i piccoli. Io 54 euro per dei cuscinetti in metallo non mi sento proprio di spenderli. Spero solo che quelli che ho trovato non siano una sola, ma meglio delle boccole comunque.
>> Num. 12599 quick reply
File 159675098039.jpg - (373.41KB , 1581x768 , 20200805_211051.jpg )
12599
Il contenuto della scatola. Pezzi, manuali, e quant'altro.
>> Num. 12600 quick reply
File 159675146278.jpg - (139.56KB , 1581x768 , 20200805_213046.jpg )
12600
Inizio, seguendo il manuale incluso come dice Mario, con gli ingranaggi. Prendo uno dei bicchierini, metto il primo cuscinetto, e l'ingranaggio principale in plastica e l'ingranaggio conico che fa da trasmissione al posteriore.
>> Num. 12601 quick reply
File 159675153374.jpg - (126.04KB , 1581x768 , 20200805_213155.jpg )
12601
Ed ecco il risultato.
>> Num. 12602 quick reply
File 159675183369.jpg - (172.44KB , 1581x768 , 20200805_213523.jpg )
12602
Ora la parte per la trasmissione anteriore. Notare il minuscolo tubetto di grasso, una valanga comparandolo a quello che ti dà la Tamiya nelle mini4wd, ma sempre una quantità striminzita. Spero che questa parsimonia non mi crei seccature in seguito, mi dispiacerebbe.
>> Num. 12603 quick reply
File 159675200259.jpg - (140.37KB , 1581x768 , 20200805_213606.jpg )
12603
Ora uniamo i pezzi con l'albero di trasmissione. È in plastica, ma non penso di avere un motore potente a tal punto da rendere necessario l'albero in alluminio.
>> Num. 12604 quick reply
File 159675216543.jpg - (143.03KB , 1581x768 , 20200805_213811.jpg )
12604
Adesso è l'ora di mettere l'albero così ottenuto nel telaio.
>> Num. 12605 quick reply
File 159675271372.jpg - (173.20KB , 1581x768 , 20200805_215627_009.jpg )
12605
Adesso viene il bello: montare i differenziali. Sono differenziali ad ingranaggi relativamente semplici, con un supporto a croce per le parti mobili dentro. Notare la confezione del grasso anti-logorio che viene con il kit, contentente UNO (1) grammo di roba. Poco più di un cucchiaino da tè. E i differenziali devono essere saturi di quella roba, perché oltre a proteggere gli ingranaggi, crea trazione. Non la vedo bene.
>> Num. 12606 quick reply
File 15967529105.jpg - (176.89KB , 1581x768 , 20200805_222527.jpg )
12606
Sono l'unto del Signore. In compenso, ho montato entrambi i differenziali. Notare come ho praticamente finito tutto il grasso, e nelle istruzioni si aspettano di usarlo in altre parti.
>> Num. 12607 quick reply
File 159675320649.jpg - (186.65KB , 1581x768 , 20200805_223312.jpg )
12607
Ora metto i differenziali al loro posto, insieme ai cuscinetti. Onestamente non so perché devano essere messi in senso opposto, la scatola dei differenziali sembra fatta per permettere di metterli come si vuole.
>> Num. 12608 quick reply
File 159675341437.jpg - (320.16KB , 1581x768 , 20200805_224540.jpg )
12608
Ecco come si presenta il telaio una volta chiuse le scatole dei differenziali.
>> Num. 12609 quick reply
File 159675374722.jpg - (196.82KB , 1581x768 , 20200805_225258.jpg )
12609
Un primo piano del motore che adesso andrò a montare. Motore a spazzole relativamente entry level, ma meglio di quello che danno di base. Notare il dischetto in cartoncino in basso a sinistra: deve essere messo tra il motore e la sua montatura ed unto con il grasso anti-logorio nei bordi, per qualche ragione? Probabilmente per proteggere il motore dalla polvere? Non ne ho idea.
>> Num. 12610 quick reply
File 159675426662.jpg - (179.06KB , 1581x768 , 20200805_225934.jpg )
12610
Ecco il motore montato, con un pignone da 17 denti. Mi dispiace per le foto fatte a cazzo di cane, ma teoricamente il motore non è avvitato alla montatura a caso. Deve essere montato in 2 buchi precisi a seconda del pignone, in modo da stare alla distanza ottimale dall'ingranaggio principale ed evitare di rovinare tutto. La montatura ha dei numeri che indicano quali sono i buchi giusti per il numero dei denti del pignone.
>> Num. 12611 quick reply
File 159675548573.jpg - (233.76KB , 1581x768 , 20200805_232302.jpg )
12611
Adesso cominciamo a montare le sospensioni. Non si capisce bene da questa immagine, ma in pratica si monta una guida in cui si infila un pezzo di metallo a u (in basso a destra) che tiene infilate le sospensioni. Dopo lo si tiene in posizione con i paraurti. In questo modo, non si usano viti per tenere le sospensioni, some in vecchi telai della Tamiya, dove il filetto delle viti grattava sulla plastica e alla prima botta saltava tutto.
>> Num. 12612 quick reply
File 159675557016.jpg - (361.31KB , 1581x768 , 20200805_234131.jpg )
12612
Ecco il risultato. Incomincia a prendere forma.
>> Num. 12613 quick reply
Per ora ho finito il mio buffer di foto. Mi rendo tristemente conto che sono pessime, in particolare in fatto di iluminazione. Qualcuno ha idee di come ovviare a questo problema? Così posso ovviare per le prossime.
>> Num. 12614 quick reply
File 159675654952.jpg - (455.89KB , 2028x985 , 159674988432.jpg )
12614
>>12613
Penso che dovresti illuminare con una bella luce diffusa dall'alto e iniziare a smanettare col bilanciamento del bianco della fotocamera. In alternativa puoi provare ad aggiustarle dopo, ma non sempre si riesce ad avere buoni risultati, specie se l'illuminazione è scarsa
>> Num. 12615 quick reply
Seguo anche se non ci capisco un cazzo
>> Num. 12616 quick reply
File 159692098324.jpg - (225.26KB , 1581x768 , 20200807_214102.jpg )
12616
Ora è il momento della parte superiore delle sospensioni. Monto i bracci al supporto che poi servirà a tenere anche gli ammortizzatori.
>> Num. 12617 quick reply
File 159692118311.jpg - (195.62KB , 1581x768 , 20200807_214326.jpg )
12617
Ed ecco come si presenta il supporto degli ammortizzatori montato sul telaio.
>> Num. 12618 quick reply
File 159692194259.jpg - (233.35KB , 1581x768 , 20200807_215227.jpg )
12618
Ora è il momento di montare i mozzi e i giunti della trasmissione alle ruote. Quelli davanti sono un attimo più complessi di quelli posteriori perché ovviamente devono sterzare, quindi devono essere in grado di ruotare.
>> Num. 12619 quick reply
File 159692214861.jpg - (240.85KB , 1581x768 , 20200807_220507.jpg )
12619
Ed ecco come si presentano una volta montati. In verità manca ancora il pezzo dei mozzi che va ad incastrarsi con le ruote, ma arriverà anche quel momento.
>> Num. 12620 quick reply
File 159692261075.jpg - (223.15KB , 1581x768 , 20200807_221143.jpg )
12620
Prima di montare i pezzi, ho voluto fare una foto che comprendente tutti: i fuselli sterzanti, i giunti, le coppette che vanno ad infilarsi nel differenziale.
>> Num. 12621 quick reply
File 159692344841.jpg - (215.05KB , 1581x768 , 20200807_222232.jpg )
12621
Una volta montato il tutto, l’anteriore si presenta così; mancano solo gli ammortizzatori ed il link dello sterzo e sarà completo. Un paio di considerazioni: primo, la plastica. Tamiya adora la sua plastica, vedi tutti questi componenti, pure i giunti cavolo sono fatti in buona parte in plastica. Non è proprio che dovrei lamentarmi, ma si allaccia alla seconda considerazione. La parte superiore della sospensione (e successivamente anche il link dello sterzo) sono un blocchetto unico di plastica. Questo è voluto, dato che questo telaio è pensato per nabbi del modellismo, ma in realtà macchine più serie queste due parti sono dotate di una vite per regolarne la lunghezza. In tal modo si controlla la scampanatura (l’angolo della ruota sulla verticale) e il toe-in (l’angolo orizzontale della ruota), che sono parecchio importanti per regolarne la stabilità e le prestazioni. Volevo prendere in futuro gli upgrade per provare un po’ i vari settaggi, come minimo per provare le differenze in prima persona. Cappottando.
>> Num. 12622 quick reply
File 15969236737.jpg - (225.02KB , 1581x768 , 20200807_222954.jpg )
12622
Ora passo al posteriore. In verità non c’è molto da dire, è molto simile all’anteriore.
>> Num. 12623 quick reply
File 159692405498.jpg - (221.62KB , 1581x768 , 20200807_223423.jpg )
12623
Questi sono i fuselli posteriori, più semplici di quelli anteriori. Una cosa in particolare che manca è quella vite a pomello, usata per attaccare i link dello sterzo. Bisogna avvitarla con quell’aggeggio a croce (incluso nella confezione), e mi dava una sensazione fastidiosa, visto che non essendoci filetti nei buchi dovevo farmi strada con la forza bruta della vite. Spero di non fare danni, un po’ tutto in questa macchina funziona così.
>> Num. 12624 quick reply
File 159692418152.jpg - (222.07KB , 1581x768 , 20200807_223956.jpg )
12624
Ecco una foto prima di mettere tutto insieme.
>> Num. 12625 quick reply
File 159692466760.jpg - (202.37KB , 1581x768 , 20200807_225028.jpg )
12625
Ed ecco il posteriore montato. Anche qui, come davanti, c’è un upgrade per regolare lo scampanamento, invece di essere fisso come nel kit. Purtroppo il tubetto ci saluta, ha resistito quanto poteva, ma non ha visto la macchina realizzarsi. Devo andare a vedere se ho del grasso decente (non quello delle ante da cucina) oppure dovrò comprarne. Una seccatura, ma dato che ogni tanto mi viene il capriccio e monto una mini 4wd e il grasso che includono in quei kit è praticamente nulla, può essere una specie di investimento.
>> Num. 12626 quick reply
File 159692482013.jpg - (286.18KB , 1581x768 , 20200807_225057.jpg )
12626
Mi sto avvicinando. I prossimi passi saranno montare gli ammortizzatori (urg) e le gomme (blah).
>> Num. 12627 quick reply
OP, secondo me se usassi uno sfondo di colore più scuro le foto verrebbero meglio

Detto questo, seguo con interesse e spero che tu abbia voglia di fare un breve video dove mostri la creatura in movimento
>> Num. 12628 quick reply
File 159726793981.jpg - (195.80KB , 1581x768 , 20200809_093511.jpg )
12628
>>12627
Ci speravo, devo solo capire come posso fare un video e creare la webm.

Ad ogni modo, ora è il momento di assemblare gli ammortizzatori. Il kit è dotato di semplici ammortizzatori in plastica, non esattamente il massimo, ma perlomeno non sono gli "ammortizzatori" meccanici che la Tamiya passa con alcuni kit base, in pratica solo le molle senza il cilindro con l'olio. In particolare, in altri ammortizzatori meno di bassa lega lo stantuffo non è formato da un'unica parte come in questi, ma è possibile scegliere la parte superiore, ed in particolare il numero di buchi che ha, per settarne la scorrevolezza nell'olio. La cosa strana è che quei particolari pezzi ci sono negli stampati in plastica del kit, ma non sono usati. Se ho visto bene, sono usati nel TT-02B MS, una "Limited Edition" del kit che già include vari upgrade. Non capisco perché non vogliano fare lo sforzo di usarli anche per il kit normale, dato che richiede solo delle c-clip ed un'asticella adatta e per il resto gli ammortizzatori sono esattamente uguali, ma d'altra parte mettere le c-clip è una pena, quindi se non ci metto io lo sforzo, perché lo dovrebbe fare la Tamiya.
>> Num. 12629 quick reply
File 159726900868.jpg - (173.78KB , 1581x768 , 20200809_095228.jpg )
12629
Ecco come si presentano montati gli ammortizzatori anteriori. Per il pistone, prima si mettono gli o-ring nello scompartimento in basso, poi si mette lo stantuffo, quindi si versa l'olio, molto attentamente. La cosa più importante nell'assemblare gli ammortizzatori (ed il motivo per cui non mi piace molto montarli) è evitare le bolle d'aria dentro al pistone pieno d'olio. Lo scopo del pistone non è infatti propriamente di ammortizzare, quello lo fanno le molle: il lavoro principale è frenarne il lavoro, mediante lo scorrimento dello stantuffo nell'olio. Avere delle bolle, anche piccole, rende lo scorrimento più difficile, o addirittura crea un rimbalzo nel movimento. I consigli del manuale sono di versare l'olio piano piano, partire con lo stantuffo tutto giù per poi alzarlo e muovere l'aria intrappolata dal basso all'alto, riempire il pistone fino all'orlo e mettere il tappo di gomma, facendo uscire un po' di olio, per minimizzare la formazione di bolle.
>> Num. 12630 quick reply
File 159726921687.jpg - (247.89KB , 1581x768 , 20200809_100255.jpg )
12630
Ed ecco come si presenta l'anteriore, una volta montati gli ammortizzatori. Ho deciso di montare la parte inferiore nel buco più interno della sospensione, in modo da alzare il più possibile la macchina.
>> Num. 12631 quick reply
File 15972694627.jpg - (194.35KB , 1581x768 , 20200809_101059.jpg )
12631
Ora è il turno degli ammortizzatori posteriori. Stessa roba degli anteriori, ma con più olio. A proposito di olio, basterà la misera boccettina del kit?
>> Num. 12632 quick reply
File 159726978990.jpg - (157.30KB , 1581x768 , 20200809_102134.jpg )
12632
La risposta, prevedibilmente, è "ovvio che no". Non che mancasse molto in verità, ma senz'altro irritante. Ho ovviato con un po' di olio da motosega che avevo a portata di mano. Non è esattamente la soluzione più fine, ma erano comunque poca roba, e non andrò certo a fare competizioni con questa macchina.
>> Num. 12633 quick reply
File 159727044013.jpg - (212.89KB , 1581x768 , 20200809_124629.jpg )
12633
Montati anche questi nel foro inferiore più interno, per alzare la macchina. Successivamente mi sono accorto che il posteriore della macchina era veramente troppo morbido e cedevole, letteralmente con il culo per terra, al contrario dell'anteriore che sembra tenere bene. Probabilmente è una questione di molle troppo deboli e dell'olio del kit troppo soffice. Fortunatamente, nelle parti erano inclusi anche gli spessori da aggiungere all'ammortizzatore per caricare di più le molle. Gli ho messo circa un centimetro e ora il posteriore non tocca più a terra.
>> Num. 12634 quick reply
>>12628
>Ci speravo, devo solo capire come posso fare un video e creare la webm.
Ho visto ora che su /tg/ non si possono caricare video, quindi problema risolto!

>>12629
>evitare le bolle d'aria dentro al pistone pieno d'olio
Forse sto per scrivere una cazzata, ma riempiendoli tramite una siringa con l'ago, l'aria rimarrebbe intrappolata in alto e si potrebbe fare il lavoro più velocemente
>> Num. 12635 quick reply
File 159735256627.jpg - (175.06KB , 1581x768 , 20200809_125026.jpg )
12635
>>12634
La boccetta ha già un beccuccio sottile, quindi se si fa attenzione quando si versa l'olio, non penso crei molte bolle di per sè. Magari c'è da fare attenzione nel fondo, dato che naturalmente ha un po' d'aria intrappolata. Ho visto gente che prima mette l'olio, tenendo il buco del fondo chiuso col dito, poi mette piano il pistone, poi finisce di riempire.

Bene, è il momento di montare lo sterzo. Non c'è molto da dire a parte il fatto che anche questo, come le sospensioni, non è regolabile.
>> Num. 12636 quick reply
File 159735259461.jpg - (233.76KB , 1581x768 , 20200809_125830.jpg )
12636
I braccetti sono da montare in due buchi nel telaio.
>> Num. 12637 quick reply
File 159735310855.jpg - (153.60KB , 1581x768 , 20200809_135144.jpg )
12637
Ora è il momento del servo. Il kit include un salvaservo, un tattanaglio di plastica da mettere al posto dei normali bracci inclusi con il servo in modo da assorbire gli impatti e proteggere gli ingranaggi interni. Una cosa che nelle macchinine a scoppio di mio padre non ho assolutamente, non so se per sua ignoranza dato che lui veniva dagli aeromodelli dove l'aria non fa così tanta resistenza sui servi o proprio perché negli anni 90 non erano ancora stati pensati.
>> Num. 12638 quick reply
File 159735400443.jpg - (240.92KB , 1581x768 , 20200809_200923.jpg )
12638
Al servo poi bisogna attaccare un ponte che muove i due bracci dello sterzo insieme. Fattobuffo: il braccetto tra il ponte ed il salvaservo, per permettere il movimento, ha due alloggi a grani di rosario dove vanno infilate le viti. Bene, io pensavo che quei due pezzi, sperduti in un angolino del loro stampo, fossero inutili, li ho buttati nel bidone. Quando me ne sono accorto, sono dovuto andare a rovistare nel cassonetto differenziato come un barbone, per fortunatamente poi trovarli. Oh beh, ho imparato qualcosa di lavorativamente formativo per il mio futuro. In più, ho fatto un'inspiegabile fatica ad incastrare i grani nel braccetto. Ma che cazzo avevano con me.
>> Num. 12639 quick reply
File 159735460290.jpg - (317.43KB , 1581x768 , 20200809_201938.jpg )
12639
Il servo poi va messo sdraiato sul telaio (mmh), con il braccio del servo su striscetta di gommapiuma sempre attaccata al telaio (eh?), ed il ponte che finalmente è attaccato ai bracci dello sterzo. Tutto questo a me fa strano dato che sulle mie vecchie macchine avevo un bell'alloggiamento per i servi, dove se ne stavano belli comodi.
>> Num. 12640 quick reply
File 159735537085.jpg - (207.95KB , 1581x768 , 20200809_135551.jpg )
12640
Qui io un po' incominciavo a fare le cose a casaccio, dato che stavo caricando le batterie per testare l'elettronica e non volevo andare troppo avanti con l'assemblaggio se non sapevo dopo dove dovevo mettere le varie parti. Perciò, mi sono messo a montare le gomme. Gomme chiodate, come andavano nei tempi andati. Ne ho sentito parlare bene per gli sterrati, e per il tipo di macchina e di uso a cui sono rivolte.
>> Num. 12641 quick reply
File 159735613856.jpg - (246.75KB , 1581x768 , 20200809_191122.jpg )
12641
Ho seguito le istruzioni di montaggio del manuale: prima pulire le gomme nell'interno, per togliere i residui della roba che gli danno per proteggerle dalle muffe, poi infilare dentro il cerchione ed incastrare il bordo del copertone con le scanalature nel bordo del cerchione. Prima osservazione, ahio, la gomma è dura come il porco, è stato un vero e proprio parto plurimo incastrarle. Seconda, teoricamente le route dovrebbero essere incollate nei bordi delle gomme, in modo da non farle uscire dal solco del cerchione, ed avere un foro o all'interno del cerchione o nella gomma stessa in modo da fare uscire l'aria ed evitare gobbe; dovrebbero anche avere un supporto interno in gommapiuma, ma non era incluso nel kit. L'incollatura spero non sia un problema, dato che il motore non è potentissimo e la gomma è piuttosto dura, per il foro devo vedere.
>> Num. 12642 quick reply
File 159735687915.jpg - (194.83KB , 1581x768 , 20200809_140333.jpg )
12642
E adesso è il momento della carrozzeria. Fortunatamente non c'è molto da fare qui: è già colorata ed intagliata. C'è solo da fare i buchi per l'antenna dove serve. La carrozzeria è qualcosa che a differenza di altri non stravedo di fare perché è un gran lavoro che porta via tempo (prendi le vernici, taglia la carrozzeria, metti le maschere, dai la prima mano, asciuga, danne altre tre, passa agli altri colori, ripeti, togli il film protettivo) e rischi pure di finirci emozionalmente coinvolto. E se fai la cazzata non sono sicuro come tornare indietro.
>> Num. 12643 quick reply
File 159735758295.jpg - (357.61KB , 1581x768 , 20200809_140454.jpg )
12643
Queste sono le decal della macchina. La mia relativa conoscenza delle mini4wd si è fatta ancora sentire: guardando le schede mi chiedevo "Ma scusa, dove sono i ritagli per staccarle?". La risposta: te li devi fare, con forbici e taglierino. Ho provato a usare un metodo, per evitare di sbagliare ad attaccare le decal, che consiste nel prepararne una, vedere dove va e come deve essere piazzata, poi rimuovere solo una parte della carta sotto. Quindi, si comincia a piazzarla solo in parte, e se va bene, si rimuove anche l'altra carta e si attacca lentamente il resto.
>> Num. 12644 quick reply
File 159735791478.jpg - (285.16KB , 1581x768 , 20200809_154028.jpg )
12644
Il risultato non è stato propriamente dei più brillanti, specie sull'alettone e sul frontale, dove ho applicato male le decal e il risultato si vede, date le bolle. Le decal laterali invece sono venute meglio.
Oh beh, tutto sommato, sempre meglio della carrozzeria della Toyota Gazoo WRC, che ha letteralmente un centinaio di decal da mettere e la carrozzeria pure da colorare.
>> Num. 12645 quick reply
Hai una pazienza invidiabile
>> Num. 12646 quick reply
File 159757229250.jpg - (247.01KB , 1581x768 , 20200809_191537.jpg )
12646
Caricata la batteria, ho fatto il test per vedere se l'elettronica funziona ed il settaggio dell'ESC. È sorprendente quanti settaggi puoi fare con un'interruttore, un led a 3 colori ed un pulsante di set. Avendo un motore a spazzole, l'ho settato per quel tipo di motori, e ho tolto la retromarcia, perché voglio fare il pro. Una cosa che mi preoccupa è il servo, non è perfettamente dritto, non vorrei che la macchina sbandasse in una direzione. Chissà come si fa a raddrizzare un servo. Oh, e il cavo dell'antenna, mazza se è corto, non sapevo li facessero così adesso.
>> Num. 12648 quick reply
File 159757717082.jpg - (269.06KB , 1581x768 , 20200809_203411.jpg )
12648
Le ruote sono montate ai mozzi tutte nella stessa maniera: aggiungere un cuscinetto, infilare nel foro della vite del mozzo un pernino, infilare il supporto esagonale incastrandolo con il pernino, poi mettere la gomma e stringere tutto con un dado usando la chiave a croce. I pernini scivolano via che è un piacere, quindi tocca stringere bene e verificare che non ballino.
>> Num. 12649 quick reply
File 15975776696.jpg - (337.59KB , 1581x768 , 20200809_205615.jpg )
12649
Prima di montare l'elettronica, volevo terminare le ultime cose, tra le quali fare il test fit della batteria, montare i supporti della carrozzeria e dell'alettone. La batteria balla un po' nel suo scompartimento, non è un gran problema ma forse posso ovviare con un po' di spessore come una spugna.
>> Num. 12650 quick reply
File 159757839527.jpg - (287.99KB , 1581x768 , 20200809_210421.jpg )
12650
Il supporto dell'alettone, si vede poco ma è avvitato alla parte superiore delle sospensioni.
>> Num. 12652 quick reply
File 159757868170.jpg - (332.93KB , 1581x768 , 20200810_210802.jpg )
12652
Finalmente ecco l'alettone. Belle bolle nelle decal. Un po' leggerino, ma magari è il giusto necessario per questa categoria di macchine.
>> Num. 12653 quick reply
File 159757924162.jpg - (292.07KB , 2028x985 , 20200811_232328.jpg )
12653
Ecco alla fine come ho sistemato l'elettronica. Seguendo le istruzioni, ho messo la ricevente nella scatoletta centrale, con i soli fili per il servo e l'ESC e l'antenna che fuoriescono, con l'intenzione di proteggerla dalle intemperie e lo sporco. La scatoletta deve essere posizionata tra il motore e il servo e assicurata al telaio con del nastro biadesivo, incluso nel kit. Ciò vuol dire che non ho praticamente spazio da buttare, e che l'ESC deve essere montato sopra il servo sempre con del nastro biadesivo. Quando l'ho visto nelle istruzioni fra un po' mi veniva lo sconforto. C'è veramente poco spazio, persino per i cavi, e cambiare le componenti sembra una gran scocciatura. A proposito di cavi, dopo un po' di tentativi, ho capito quali cavi del motore e dell'ESC attaccare: il verde col blu ed il giallo col giallo.
>> Num. 12654 quick reply
File 159757977056.jpg - (313.00KB , 1581x768 , 20200811_232551.jpg )
12654
Finalmente, ho messo la carrozzeria sulla macchina. Provandola un po’ per casa ho notato che lo sterzo era invertito, probabilmente per la posizione del servo, ma quello è un settaggio della trasmittente facile da cambiare.
>> Num. 12656 quick reply
File 159758028843.jpg - (357.63KB , 1581x768 , 20200816_101106.jpg )
12656
Le foto che ho fatto fino ad adesso erano di una settimana, fa, praticamente l'ho costruita in buona parte tutta d'un fiato tranne per l'elettronica. Manca la parte più interessante, provarla. Finalmente ho avuto un po' di tempo per farla girare nel giardino. Ecco intanto un primo piano degli spessori che ho aggiunto agli ammortizzatori per irrigidire le molle, insieme al supporto dell'alettone. Non so precisamente perché ho messo delle clip per tenerli insieme,forse perché lo spessore più piccolo è veramente piccolo e temevo che volasse via.
>> Num. 12657 quick reply
File 159758051354.jpg - (628.07KB , 2028x985 , 20200816_101323.jpg )
12657
Oh, visto che l'avevo a portata di mano, ho voluto tirare fuori la vecchia macchinina a scoppio di mio padre per confrontarla con quella che ho appena montato, giusto per sottolineare quanto mi trovassi spaesato a lavorare in una scala così piccola.
>> Num. 12658 quick reply
File 15975811222.jpg - (366.09KB , 1581x768 , 20200816_104400.jpg )
12658
Ho provato a fare un po' di giri avanti ed indietro, per testare come va dritta, frena e curva la macchina. Intanto, frena in una maniera strana, inchioda come quando lasci all'improvviso un trapano. Dovrò farci la mano. Ho purtroppo notato che la macchina tende da una parte, forse per il servo male allineato e/o per lo sterzo non esattamente precisissimo, ma ho ovviato decentemente settando il centro con la trasmittente. Poi ho avuto la mia prima avaria, evvai. La macchinina dopo un po' non si muoveva più, anche se il motore funzionava. Ho pensato che avessi già spanato gli ingranaggi, ma fortunatamente non è stato così, anche se ero sulla strada giusta: non avevo stretto bene il pignone all'asse del motore, quindi girava praticamente a vuoto. Posizionarlo meglio ed una bella stretta è bastato.
>> Num. 12659 quick reply
Per ora mi fermo qui, nella speranza che trovi un po' di tempo per farmi una scampagnata e portarmi la macchina in un posto adatto per un buggy, senza dover per forza insudiciarla in modo estremo. Prima di tutto, mi servirà una scatola o qualcosa per tenere lei e qualche attrezzo per fare qualche riparazione sul campo. Poi magari penserò a cosa sarebbe interessante migliorare, sembre pensando al prezzo. Un paio di idee ce le ho (sterzo e sospensioni, giunto centrale).
>> Num. 12660 quick reply
File 159761971421.jpg - (642.19KB , 1000x667 , quartz-stone-crystal-mineral-quartz-stone-crystal-.jpg )
12660
Di nuovo complimenti per la pazienza CHE TU HAI E IO NON HO. Ho una domanda, forse stupida: i radiocomandi del III millennio sono ancora quarzati?
>> Num. 12661 quick reply
Bravo anon, ho seguito tutto. Mi hai fatto quasi venire voglia, se mai avrò un nipotino ci vorrei provare a fargliene una. Ma quanto hai speso e soprattutto dove compri?
>> Num. 12662 quick reply
>>12660
Mi sa che quelle erano le radio vecchie. Ora sono da 2.4 GHz.
>>12661
Ho la fortuna di avere 2 negozi di modellismo vicino a dove vivo (relativamente, uno in paricolare non proprio) che fanno anche modellismo dinamico. Io ho deciso di prendere la mia roba lì, anche se probabilmente prendere tutto su internet sarebbe costato meno e puoi trovare di tutto. D'altra parte, in negozio hai qualcuno con cui parlare. Comunque il covid ha mandato tutta la logistica a puttane, quindi per ora c'è da considerare anche quello: nel mio caso la macchinina doveva essere disponibile la fine di giugno e mi è arrivata ad agosto, e non penso online fosse meglio.

Per il prezzo, la macchina in sè veniva 179 euro, più 30 delle batterie, 60 della radio, e 13 euro per i cuscinetti che ho trovato su ebay. Caricabatterie e qualche batteria per la radio già ce li avevo, ma sono da tenere in conto. Quindi quasi 300 euro in tutto. Va da sè che anche se senz'altro ci sono modelli più costosi, anche di molto, me la sono andata a cercare, dato che potevo accontentarmi di un kit "quasi-pronto" dello stesso telaio, che costava 150 euro. Online e fuori comunque si trovano kit già montati e dotati di radio e batterie, sia di marche mai sentite che di quelle blasonate, a prezzi migliori dei kit da assemblare(va a capire perché), quindi sarebbero assolutamente da considerare. Il maggiore problema che ho avuto è il caos totale del mercato quando si tratta non dico di trovare un buon prezzo, ma pure di quale sia l'offerta e la disponibilità.
>> Num. 12663 quick reply
File 159773756354.jpg - (35.76KB , 400x267 , 157252910627.jpg )
12663
>>12662
>Mi sa che quelle erano le radio vecchie. Ora sono da 2.4 GHz.
Eh sì, lo sospettavo. Sono rimasto molto indietro
Occhio quando passeranno al 5G che portano il COVIDDI
[Indietro] [Thread intero] [Ultimi 50 post]


Cancella post []
Password  
Segnala post
Motivo