-  [WT]  [Home] [Manage]

[Indietro] [Visualizza tutto] [Ultimi 50 post]
Modalità post: Risposta
Email b i u s sp
Soggetto   (risposta a 28253)
Messaggio
File
URL File
Embed  
Password  (per cancellare post e file)
  • Tipi di file supportati: GIF, JPG, MP3, PNG, SWF
  • Massima dimensione del file 8000 KB.
  • Le immagini più grandi di 250x250 pixel saranno ridimensionate.
  • Ci sono 1112 post unici. Vedi catalogo

  • Blotter aggiornato il: 2017-10-11 Vedi/Nascondi Vedi Tutti

File 159656572645.png - (957.65KB , 1280x812 , 1559073246707.png )
28253 Num. 28253
E niente, sono abbandonoscolasticofag.
Un mucchio di tempo fa ho mollato la scuola, un liceo, all'ultimo anno senza mai conseguire il diploma.
Dopo un lungo periodo di nullafacenza dettato anche dall'umore bassissimo ho lentamente ripreso a uscire di casa con la scusa di aver trovato un lavoretto.
A distanza di tempo sono riuscito a mettermi qualche soldo da parte e farmi un'indipendenza dalla famiglia, ma devo continuare a fare i conti con un lavoro che è molto umile e che mi da poche garanzie per il futuro.
Mi piacerebbe prendere il diploma una volta per tutte e anche se so che la cosa non mi cambierà magicamente la vita, sento che è passato davvero troppo tempo e aspettare oltre mi potrebbe precludere definitivamente la possibilità di migliorare la mia vita lavorativa e non solo.
Sinceramente sono molto combattuto e mi piacerebbe avere un parere spassionato.
>> Num. 28254 quick reply
il lavoro che fai ora non ti piace?
comunque sarò stupido e contadinofag, però con i pezzi di carta scolastici e universitari ti ci pulisci il culo, a meno che non hai già idea di cosa vuoi fare, chi ti manda, dove, come, quando e perché
>> Num. 28255 quick reply
Prendi il diploma, corsi serali, privati, scegli tu perché hai mille possibilità ma prendilo. Poi se vuoi passa all'università o altri corsi, consiglio vivamente un ITS* in meccatronica, informatica o simili, sono corsi di due anni (50% in aula e 50% in azienda) e lavoro assicurato alla fine.

*No, non gli ITIS. Questi https://sistemaits.it/ c'è anche una bella figa in copertina
>> Num. 28256 quick reply
>>28255
Gli ITS sono un modo rapido per entrare nel mondo del lavoro in qualche specializzazione, ma a bassi livelli.
E' un po' una via di mezzo tra lavorare senza nessuna specializzazione e lavorare conoscendo bene il proprio settore.
Purtroppo ti instradano verso un argomento specifico con una specifica tecnologia (es: sviluppare app Android con Android Studio in Java), quindi se vuoi cambiare settore o se cambia la tecnologia utilizzata per quel fine (ad esempio la maggiorparte delle app adesso sono siti web, non più Java) sei fregato.
>> Num. 28257 quick reply
>>28256
Sempre io, ho dato un'occhiata ai percorsi IT che presentano in https://sistemaits.it , ti dico la mia opinione.

>Metodi e tecnologie per lo sviluppo di sistemi software
>Interviene sui processi di analisi, sviluppo, testing e collaudo di prodotti/servizi o sistemi ICT
Questa è la descrizione di un software engineer ma puzza da codemonkey in qualche linguaggio non ben specificato, anche perché di software engineer ne servono pochi e i migliori sono ex-programmatori, quindi secondo me è incentrato sullo svilupo.

>Tecnico superiore per l’organizzazione e la fruizione dell’informazione e della conoscenza
Installazione e gestione di macchine virtuali, riparare i classici problemi sui pc, qualcosina di rete, prendere a calci le stampanti, etc, praticamente gestione ordinaria di una infrastruttura IT di piccole/medie dimensioni.

>Tecnico superiore per le architetture e le infrastrutture per i sistemi di comunicazione
Da quanto ho capito installazione di router per Vodafone/Tiscali/etc.


In tutti e 3 gli ambiti puoi eventualmente crescere, ma devi trovare una azienda che ti permetta davvero di crescere (considera che l'ITS ti infila in una azienda e quindi non hai troppa scelta all'inizio) e studiare+certificarti per i fatti tuoi.
>> Num. 28258 quick reply
Per me dovresti finire le superiori, e poi vedere. Quanto tempo libero ti lascia il lavoro? molte università, specie quelle piccole dove non sei un numero, cercano di dare una mano agli studenti lavoratori.
>> Num. 28259 quick reply
>>28254
>il lavoro che fai ora non ti piace?
Difficile farsi piacere un lavoro così.
Diciamo che mi ha permesso di uscire di casa e di affrontare alcuni problemi che mi portavo dietro da tempo.
L'essermi guadagnato una certa reputazione di persone affidabile ha sicuramente giovato alla mia autostima.
Ma paga e contratto sono quello che sono e se le cose cambiano ci vuole poco a trovarsi col sedere per terra.
>>28258
Di tempo libero ne avrei abbastanza, solo non voglio fare il passo più lungo della gamba
>>28255
Grazie anon, ci do un'occhiata.
>> Num. 28260 quick reply
>>28259
Se ti va male molli e pace, hai perso un po' di soldi ma tanto essere il più ricco del cimitero non serve a niente.
>> Num. 28261 quick reply
>>28260
Bravo, mi piaci. Sono con lui
>> Num. 28262 quick reply
>>28260
Quando arrivi al cimitero è meglio essere poveri.
>> Num. 28263 quick reply
>>28255
>Prendi il diploma, corsi serali, privati, scegli tu perché hai mille possibilità ma prendilo
Sinceramente mi sarebbe piaciuto anche frequentare le lezioni, ma immagino che col lavoro diventi un impresa impossibile.
I corsi telematici come sono? Gli orari sono flessibili?
>> Num. 28264 quick reply
>>28263
Ci sono lezioni in streaming, oppure se si fa come 10 anni fa possono darti materiale didattico da studiare a casa da solo, tramite CD-ROM e libri.
>> Num. 28431 quick reply
E niente, alla fine mi sono iscritto ad un centro studi senza prima stare troppo ad indagare, visto che per come sono fatto averi cercato tutte le scuse per posticipare la decisione.
Ho optato per il corso online, visto che col lavoro che faccio non posso permettermi di frequentare, e la tipa xon cui ho parlato mi ha detto che non c'erano problemi e che mi avrebbero mandato di volta in volta le registrazioni delle lezioni in aula.
Dopo aver versato la prima rata sono spariti ho dovuto richiamare io per farmi mandare il programma e un po' di materiale.
Di fatto non ho ancora potuto cominciare a studiare e comincio a pensare di essere stato scammato.
Prenderò provvedimenti a breve ma la cosa mi fa comunque arrabbiare, perché mi sento abbandonato e dopo tanto tempo che non studio avrei invece bisogno del supporto di qualcuno per ricominciare e non vorrei perdere la motivazione messa insieme con tanta fatica.
Aiotto.
>> Num. 28432 quick reply
>>28431
Mi spiace anon, non riesci a fare ricerche su questi loschi figuri?
>> Num. 28436 quick reply
>>28432
Mah non c'erano recensioni e ho voluto tentare lo stesso, ma l'impressione è che propongano i corsi online quando non sono in grado di gestire la cosa.
Domani ci parlo, se non mi danno risposte esaustive porto i miei soldi da un'altra parte.
>> Num. 28642 quick reply
Hey OP!
Novità?
>> Num. 28643 quick reply
  >i conti con un lavoro che è molto umile e che mi da poche garanzie per il futuro.
>Ma paga e contratto sono quello che sono e se le cose cambiano ci vuole poco a trovarsi col sedere per terra.
Abbiamo qua dei suggerimenti per rendere le cose un po' più gestibili nel caso servisse.
>> Num. 28644 quick reply
>>28643
Non li prenderei come suggerimenti.
>> Num. 28645 quick reply
>>28644
Meglio intenderli come ispirazioni filosofiche, visto che parla anche di consigli dati da un monaco buddhista thailandese: "la felicità, per come la intendono gli occidentali, è una questione di imparare a vivere nel momento presente, perché sono ossessionati dal passato e dal futuro, ma il passato non torna e non ha effetto su di loro, e il futuro è una ipotesi, loro stanno ipotizzando di averlo ma non è detto e quindi non dovrebbero pensarci. Dovrebbero vivere le giornate come se ognuna fosse un nuovo inizio, e se ci riescono si danno la possibilità di essere felici ogni giorno"
>> Num. 28646 quick reply
>>28645
il problema è che il monaco buddista non ha il peso di dover fare nel presente scelte che possono condizionare il suo futuro.
>> Num. 28647 quick reply
  >>28646
Dobbiamo prima chiedere che cosa è che fa paura ad OP. Per ora sembra che abbia mollato la scuola e stia lavorando.
Se il futuro è una ipotesi e non puoi sapere a priori quel che succederà se fai qualcosa nel presente, è sempre meglio avere le spalle coperte, a meno che non siate disponibili ad avere un futuro dove assolutamente vi vada bene qualsiasi cosa possa succedere. Il che è molto difficile, si capisce.
>> Num. 28648 quick reply
>>28646
C'é da aggiungere che il monaco buddhista si è inserito in un contesto sociale (il monastero) che è abbastanza autosufficiente in grande scala da potersi permettere di vedere il proprio futuro condizionato in vari modi, e di vedere quindi vari risultati futuri che gli vanno bene.
>> Num. 28839 quick reply
>>28642
Ci vorrei riprovare quest'anno, però mi cago un po' sotto.
>> Num. 29028 quick reply
OP, aggiornamenti?
Ci sei?
[Indietro] [Thread intero] [Ultimi 50 post]


Cancella post []
Password  
Segnala post
Motivo