-  [WT]  [Home] [Manage]

[Indietro] [Visualizza tutto] [Ultimi 50 post] [Primi 100 post]
Modalità post: Risposta
Email b i u s sp
Soggetto   (risposta a 27137)
Messaggio
File
URL File
Embed  
Password  (per cancellare post e file)
  • Tipi di file supportati: GIF, JPG, MP3, PNG, SWF
  • Massima dimensione del file 8000 KB.
  • Le immagini più grandi di 250x250 pixel saranno ridimensionate.
  • Ci sono 1129 post unici. Vedi catalogo

  • Blotter aggiornato il: 2017-10-11 Vedi/Nascondi Vedi Tutti

File 157269068182.jpg - (47.75KB , 750x746 , my-pikachu-can-only-get-so-erect_o_4095909.jpg )
27137 Num. 27137
https://medicinaonline.co/2012/11/06/masturbazione-compulsiva-e-pornografia-online-come-causa-di-impotenza-anche-nei-giovani/


Anon ricorda di andarci piano con i porny
Espandi tutte le immagini
>> Num. 27138 quick reply
OP qui una mia considerazione per non lasciare il filo senza input:
>L’effetto Coolidge è un programma cerebrale molto antico, che può far scomparire l’esaurimento post-orgasmico in un batter d’occhio, se vi sono nei paraggi nuovi partner disponibili a essere fertilizzati. Senza di esso non esisterebbe pornografia
Questo argomento è interessante ed è la sintesi di discussioni trite e ritrite sui chan sull'argomento porno, nofap, e sessualità in genere.
>La videopornografia riesce a pungolare l’utente senza tregua, sbattendogli davanti “partner” sempre nuove che lo forzano a rilasciare dopamina.
Poi l'articolo ribadisce un concetto che salta sempre fuori durante queste discussioni che (comunque è sempre meglio ribadire), in parole semplici che ammazzarsi di seghe con l'iperstimulazione della pornografia online non può rendere bene una volta che ci troviamo davanti ad una vera ragazza con l'opportunità di avere un rapporto sessuale e lì partono tutte le storie magari nessun vostro amico vi ha mai raccontato ma chissà i dottori quante ne hanno sentite: Non mi si alzava la prima volta, non riuscivo a penetrare, non riuscvio ad eiaculare ecc.

E allora io mi chiedo, in ottica del No nut november (e a posteriori del nostrano Settembre a braccio teso) quale può essere la soluzione?
Guardare e masturbarsi sulla pornografia con parsimonia? ed è possibile farlo, con l'iperstimulazione e la scelta infinita di porno su internet nel 2019?
Oppure non masturbarsi affatto al di fuori del rapporto sessuale?
Usare la fantasia?
Ma l'abbiamo ancora la fantasia in ambito sessuale?
>> Num. 27139 SALVIA! quick reply
Lol ma che articolo e sito del cazzo.
>> Num. 27140 quick reply
Io diró la mia da anon che piú o meno sta uscendo dal baratro.

Sono stato a letto con 6 ragazze, e con tutte e 6 ho avuto problemi di erezione, e ho scopato una sola volta, senza preservativo e son durato tre botte, poi le ho sborrato sulla coscia appena in tempo. Un'altra volta ho pagato 100€ per una trans e non mi veniva duro. In molti casi mi veniva duro e non appena aprivo un preservativo, plof, tornava moscio.

Vi dico: una cosa imbarazzante, a dir poco ridicola e patetica. MA! Sono sicuro che sará successo a chiunque.

Perché questo? Fumo tantissimo, faccio una vita sregolata e di merda, guardo porno, mangio e bevo di merda, ho problemi d'ansia, depressione e tutto il resto, e ad ogni modo penso che sia la testa il problema principale, direi un 60% del totale.

Cordalitá
>> Num. 27141 quick reply
Non ho problemi di erezione: faccio fatica a mantenerla se non vengo stimolato. Ho meno stimolo sessuale dopo aver passato i trenta, anche per via della monogamia e del pigiama che la mia ragazza mette praticamente sempre. Ho avuto una scappatella quest'estate, con una con cui ero già finito a letto, e sono andato alla grande: questo perché la partner aveva voglia di scopare e di sedurmi, di "tentarmi", cosa che ormai con la gieffina non succede più.
Ho una mia teoria: se non ti si rizza più nemmeno al mattino con la gieffe, è un problema fisico tuo, se non ti si rizza se stimolato ti fai troppe seghe, se ti si ammoscia se non vieni stimolato è colpa della partner. Ho letto chilometri di lamentele di donne che "non hanno voglia perché non vengono stimolate nel modo giusto", e l'uomo non ha diritto a non mantenere un'erezione se non toccato, perché "non abbastanza virile". Sono arrivato alla conclusione che siamo veramente lontani dalla parità di genere anche per questa disparità di trattamento: se un uomo non riesce a mantenere un'erezione perché non stimolato (visivamente o meccanicamente) allora è impotente, se una donna non si sente stimolata o non ha voglia è sempre colpa dell'uomo.
t. uno che l'unica cosa che sa far bene nella vita è scopare.
>> Num. 27142 quick reply
Il rilascio di dopamina è continuamente stimolato da tutti i media e dalle app del furbofono.

Guardare un film, lurkare instagram, farti una sega, giocare ai giochini ormai ti dà la stessa ricompensa dopaminergica del sesso, ma con meno sforzo fisico, è ovvio che non trombi più.
>> Num. 27145 quick reply
>>27138
>Ma l'abbiamo ancora la fantasia in ambito sessuale?
Aimé questo.
>> Num. 27200 quick reply
File 157339867360.jpg - (11.11KB , 480x360 , hqdefault.jpg )
27200
>>27142
> Il rilascio di dopamina è continuamente stimolato da tutti i media e dalle app del furbofono.
>è ovvio che non trombi più.
Sono d'accordo. sono tutti placebo che portano ad affievolire l'istinto e il desiderio di trovare un partner vero in carne e ossa e averlo vicino, così andiamo sempre per la strada più facile però. Questo succede sia tra i ragazzi che tra le ragazze secondo me
Inoltre credo che la dipendenza dal porno/dalla masturbazione che uno può sviluppare sia più "subdola" rispetto ad altre perché non ne vedi gli effetti finchè non esci di casa, e ti trovi a letto con una ragazza vera, e lì casca l'asino.
Finchè sei a casa te la puoi gestire, poi al momento del rapporto sessuale tutto torna, come dice quest'anon >>27140 conta molto la "testa" che magari non collabora per ansia, et voilà.

Molta gente se ne sta accorgendo di questi effetti e da lì è partito tutto l'ambaradam del no nut november (approccio sbagliatissimo ovviamente), no fap ecc.

>Sono arrivato alla conclusione che siamo veramente lontani dalla parità di genere anche per questa disparità di trattamento: se un uomo non riesce a mantenere un'erezione perché non stimolato (visivamente o meccanicamente) allora è impotente, se una donna non si sente stimolata o non ha voglia è sempre colpa dell'uomo.

Quale può essere la soluzione? perché ovviamente per molti non se ne può parlare ehh perché vorrebbe dire ammettere le proprie inesperienze e seghe mentali.
>> Num. 27201 quick reply
Secondo me sono tutte stronzate.
Mai avuto problemi di erezione, e consumo quantità industriali di porno.
t. coomer
>> Num. 27202 quick reply
>>27201
>a me non succede quindi non è vero
Non fa una grinza
>> Num. 27203 quick reply
File 157341095893.jpg - (63.30KB , 828x684 , g3w3flftysx31.jpg )
27203
Quasi mago kissless qui.

A gennaio concludo il ciclo per il vaccino dell'HPV. Finito il ciclo la mia intenzione è di andare a prostitute.
Perché questo?
Perché se in quel caso non mi si diventasse duro, 'sti cazzi, non la conosco, non è un problema.
Se va male posso farmi un po' di allenamento così quando mi troverò davanti ad una ragazza normale saprò come comportarmi.

>> Num. 27205 quick reply
>>27203
>fare allenamento con le puttane per poi passare alle ragazze normali
lol
>> Num. 27210 quick reply
File 157357114392.jpg - (51.65KB , 720x720 , crtn cns 05.jpg )
27210
>Does watching porn warp and desensitize your brain? If you have encountered anti-porn advocates—such as legislators who frame pornography as a public health issue, or sex addiction therapists who liken porn to heroin—you may think so. However, science won’t confirm your beliefs.

https://www.psychologytoday.com/us/blog/understanding-the-erotic-code/201911/how-porn-and-sex-are-different-in-the-brain
>> Num. 27211 quick reply
>>27205
>implicando che le ragazze normali non siano puttane
lol
>> Num. 27213 quick reply
>>27210
Anon, qui siamo preoccupati dei nostri umili pistolini, non del fatto che la dipendenza dal porno sia reale o no. Prima ho usato quel termine perché non sapevo che usare altrimenti, ma lo intendevo più come "masturbarsi compulsivamente guardando video porno su internet".
Il porno non è una droga in sè, ma può contribuire al corollario di seghe mentali che sopratutto un anon può avere.
>> Num. 27214 quick reply
>>27205
Hai esperienza diretta per dire che è una cagata?
Una volta che vai a troie non torni più indietro?
>> Num. 27215 quick reply
>>27214
Come se per centa gente ci fosse un "pregresso" da cui tornare.
[Indietro] [Thread intero] [Ultimi 50 post] [Primi 100 post]


Cancella post []
Password  
Segnala post
Motivo