-  [WT]  [Home] [Manage]

[Indietro] [Visualizza tutto] [Ultimi 50 post]
Modalità post: Risposta
Name
Email b i u s sp
Soggetto   (risposta a 31772)
Messaggio
File
URL File
Embed  
Password  (per cancellare post e file)
  • Tipi di file supportati: GIF, JPG, MP3, PNG, WEBM
  • Massima dimensione del file 8192 KB.
  • Le immagini più grandi di 250x250 pixel saranno ridimensionate.
  • Ci sono 689 post unici. Vedi catalogo

  • Blotter aggiornato il: 2017-10-11 Vedi/Nascondi Vedi Tutti

File 154132522552.jpg - (50.42KB , 504x348 , GKr6f4O.jpg )
31772 Num. 31772
Oggi Serral ha vinto il titolo di campione del mondo di Starcraft 2 dopo 20 anni di dominio coreano.
Espandi tutte le immagini
>> Num. 31773 quick reply
Congratulazioni, tu sei gay.
>> Num. 31774 quick reply
E codesti peni?
>> Num. 31775 quick reply
File 154135982067.jpg - (27.30KB , 739x415 , images (22).jpg )
31775
>>31773
Ti confondi con Scarlett
>> Num. 31777 quick reply
Grazie OP, non sapevo. Sempre bello vedere una vittoria dei bianchi, per quanto piccola.

>>31773
>>31774
www.diochan.com
>> Num. 31778 SABBIA! quick reply
>>31777
Sono entrambi lurkatori abituali di NC, e hanno ragione. E tu sei un po' uno scemotto
>> Num. 31781 quick reply
>>31778
I lurkatori abituali di NC sono subumani, basta vedere I thread in /rd/. Lol.

>>31777
Prego, tu si che capisci la superiorità della cultura occidentale sulle scimmie gialle.
>> Num. 31782 quick reply
>>31781
I lurkatori abituali di NC sono le persone migliori su questa terra merdosa.
>> Num. 31783 quick reply
File 154153473581.jpg - (28.69KB , 644x344 , melosegno.jpg )
31783
>>31782
>> Num. 31784 quick reply
>>31778
>E tu sei un po' uno scemotto
Ma proprio no sai, anzi è molto coerente che un filo del genere sia aperto in una /v/ di un chan. Rispondere "chi se ne frega lol xd" denota ignoranza delle ib. Che poi cazzo sempre di vidya si parla.
Quindi OP ha ragione nell'aprire il filo e nel postare >>31781 e >>31783
Inb4 sei OP: no
>> Num. 31785 quick reply
Il mondo degli e-sports é una novità recente, ma presto finirà per diventare come il calcio, la differenza sta nel pubblico pagante che non si troverà allo stadio, ma più che altro nelle proprie camere in diretta streaming.
>> Num. 31786 quick reply
>>31785
Va beh e quindi?
>> Num. 31788 quick reply
Sempre per la categoria Esport:
Su Overwatch Contenders (praticamente la serie B dei campionati che organizzano) abbiamo un team teoricamente italiano, i Morning Stars della Samsung - teoricamente perché hanno licenziato metà del team e l'hanno sostituito con altri europei- e un MainTank in un altro team- Midna nei WHO.
Facciamo mediamente cagare, ma siamo migliorati rispetto agli scorsi anni, vediamo se prima o poi qualche italiano verrà preso nella serie principale -la Overwatch League.
>> Num. 31790 quick reply
>>31786
Cominceremo a vedere dei problemi tra qualche anno.
>> Num. 31791 quick reply
>>31788
Overwatch non lo seguo, purtroppo mi viene un po' difficile seguire gli fps.

Seguo al momento dota 2 e starcraft, ho giocato un po' a HoS ma non mi ha poi convinto troppo.

Se qualcuno vuole farsi qualche partita a SC2 (Dota purtroppo no, laggo troppo su server europei) possiamo scambiarci gli ID.
>> Num. 31797 quick reply
>>31773
lo dici perché pensi che sia sborrabile?
>> Num. 31798 quick reply
  >>31797
Per i negri che non colgono la citazione.
Ovvero E-sports in un guscio di noce.
Seriamente, io sono un gamer di vecchia data. Ma considerare LoL e overwatch, e VG in generale "sport" è persino peggio del poker. E i coglioni su twitch e cazzi che s'ammazzano per macinare centesimi di secondo a supermario o qualche altra cazzata turboritardata come spongebob e altri VG del cazzo e merda nelle loro speedrun, mi sembrano dei subumani.
Il concetto di "pro-gaming" per me è del tutto aberrante, e rappresenta gran parte del cancro che sta uccidendo il buon single playing a favore di merdate "competitive" multiplayer su cui spremere migliaia di euri in microtransazioni.
>> Num. 31799 quick reply
>>31798
È il pensiero di chiunque abbia un minimo di sale in zucca, stai tranquillo.
>> Num. 31800 quick reply
>>31798
c'e' gente che ci guadagna soldi sopra? Si.
Qual'e' il problema? Invidia perché' non lo fai tu? Paura di competere? A me piace competere con altre persone e mi piace giocare a certi giochi in single player. Sono due cose che possono convivere e in genere i prodotti costruiti per essere competitivi non sono un pay to win. Non hai bisogno della skin fica per giocare e vincere. Se c'e' gente che se la compra (e magari spende 1 dollaro invece che 60 per un gioco a cui gioca una settimana) non ci vedo nulla di male.
>> Num. 31801 quick reply
>>31800
>c'e' gente che ci guadagna soldi sopra? Si.
Ottima argomentazione. Ora applicala a tutte le categorie, a partire dal legale come le aziende farmaceutiche che sovraprezzano medicinali salvavita perché sì e vaffanculo, a finire con mafiosi e mercanti di prostitute.
>Ti brucia che non c'hai pensato tu.
E' solo che l'idea di prendere soldi ed essere considerato un atleta per starmene chiuso nella mia stanzetta a giocare ai VG e fare la camputtana mi sembra straritardato. Per quanto ne gioverei fortemente da questa logica.
>> Num. 31802 quick reply
>>31798
Certo che mettere sullo stesso piano gli speedrunner e gli esports mi sembra un po' fuoriluogo. Poi capiamoci, magari tu giudichi subumano chiunque tragga piacere dal ripetere cose fino a perfezionarle, e allora il commento ci può stare; magari odi gli autistici in generale. Però la ricerca della perfezione fino ad alienarsi è tipica di tanti, forse troppi individui, e gli speedrunner sono solo una piccola parte a questa categoria di persone. Così come ad esempio lo sono i fottuti imbecilli che risolvono un cubo di rubick bendati, o quelli ossessionati dai rompicapi in legno. Sono culti di nicchia per una certa categoria di persone, amen. Ne abbiamo sempre avuti e ne avremo sempre.

Per quanto riguarda gli esports invece potrei anche capirti, personalmento mi stanno sul culo tanto quanto il calcio perché iniziano ad essere gonfiati in maniera artificiale per questioni beceramente economiche, spesso a discapito del giocatore che vuole semplicemente svagarsi o divertirsi un po'.
>> Num. 31803 quick reply
I videogiochi sono una forma di arte fallita e lo saranno fino a quando non avranno una critica seria.

Lo stesso si può dire del competitivo. Si, ci saranno professionisti e ci faranno i soldi. Ma saranno sempre qualcosa di meno. Non avranno mai la multi disciplinarità scientifica degli sport, saranno sempre e solo programmazione. Non avranno mai le analisi filosofiche che gli sport hanno.


Per questo io spero di morire prima che i videogiochi rimpiazzino gli sport. Sarebbe l'ultimo tassello in un impoverimento culturale di massa.
>> Num. 31804 quick reply
Allora dov'è la vostra critica agli scacchi disciplina olimpionica?
>> Num. 31805 quick reply
>>31803
Analisi filosofiche degli sport? Ma che cazzo stai a dì...

È gente che va appresso a una palla per lo svago di un proletario con la panza da birra. Dai su.

Gli esport non sono diversi da ciò. Quantomeno i ragazzi che ci giocano sonoeno primedonne e drammatici di un Neymar.

>>31801
Mi sa che tu non hai un lavoro. L'idea di stare nella mia cameretta a fare la camputtana giocando è molto più attraente di stare 9 ore seduto in ufficio ed avere a che fare con gigantesche teste di cazzo che potrebbero competere con te.
>> Num. 31806 quick reply
>>31804
Le olimpiadi degli scacchi sono un evento a se. Non sono scacchi giocati alle olimpiadi. E perlomeno finora non ho mai sentito parlare di scacchi come "sport".
>> Num. 31807 quick reply
>>31803
Ah a proposito, l'arte moderna è solo unetodo per riciclare denaro. Critica artistica seria, pah. Uno mette in mostra 2 tele bianche ed è un artista. L'arte è morta dopo l'impressionismo.
>> Num. 31808 quick reply
>>31805
Questo è uno dei motivi per cui non mi piace parlare con i videogiocatori. Sempre a tirare merda su tutto, sempre a portare tutto al loro livello. Se invece di scrivere quel post scrivevi su google e cercavi sport e filosofia, avresti imparato qualcosa, avresti fatto qualcosa di utile e positivo per te stesso.

Basta prendere il tuo commento sulle camputtane. Potresti farlo. Ma non lo fai. Troppa fatica. Molto più semplice rodersi il fegato e dare delle puttane agli altri, o schifare il lavoro.
>> Num. 31809 quick reply
>>31808
La critica era al concetto di gaming/streaming come lavoro/sport.
Con la logica "prendo soldi quindi è lavoro" pure i barboni e i topi d'appartamento sono lavoratori/sportivi.
E la critica serie in cosa consisterebbe, nel valutare la qualità di un VG in base alla quantità di froci e negri al chilo come fanno in murrika? Si vede come sta funzionando...
>non mi piace parlare con i videogiocatori
E allora stattene a fanculo dove sei, non si tratta di "gatekeeping" ma se non sei un gamer fatti i cazzi tuoi, tu non capisci cosa i gamer vogliono, tu non ne capisci niente della comunità che rappresentano, non capisci un cazzo di gameplay. L'unica cosa che t'interessa e mettere mano alla tastiera e sparare le tue cazzate e masturbarti mentre dai del coglione a chi giustamente ti risponde che stai scrivendo stracazzate. Ogni volta che gente come te s'impiccia in questo micromondo fa solo danni e sparge cancro.
>> Num. 31810 quick reply
>>31809
Lavoro e sport sono due cose diverse, non capisco perché le unisci. Poi leggo il resto del post e capisco. Non capisci cosa sia la critica. Pensi che il giornalismo, che manco è giornalismo, dei videogiochi sia critica.

Il gaming (e il fatto che lo chiami gaming la dice lunga) può essere un lavoro perché può essere retribuito.
Però rileggi >>31800 >>31798 e nota come 798 parlasse di sport e la risposta è stata sui soldi. Sei molto confuso.
>> Num. 31812 quick reply
>>31810
Secondo me sei tu confuso. O meglio non riesci ad accettare che c'e' gente che vede le cose in modo diverso dalla tua concezione classica di lavoro o sport.

Comunque quelli che giocano a livello professionale si impegnano molto piu' di quanto tu possa immaginare.
>> Num. 31813 quick reply
>>31812
Per piacere, non giocare al "no tu". Ti ho fatto vedere che hai iniziato a confondere sport e lavoro. Torna indietro e ripensa a quello che vuoi dire.
>> Num. 31814 quick reply
>>31813
sport = lavoro quando vieni retribuito per farlo.
Mi sembra abbastanza chiaro...
>> Num. 31815 quick reply
>>31809
Lo streaming è diventato un lavoro nella misura in cui, raggiunto un certo bacino di utenza, lo streamer può permettersi di continuare a fare quello che fa venendo pagato continuamente nel tempo.
Fa intrattenimento, e lo fa grazie alla diffusione dei propri contenuti sulle piattaforme di streaming (Youtube ma principalmente Twitch) e alla gestione efficente della propria community, spesso grazie alla creazione di canali Discord appositi.
Se posso creare prodotti di intrattenimento, ricavarne utili e continuare continuamente nel tempo nella mia attività è un lavoro, come qualsiasi altro Content Creator.
Se tu non credi che questo sia un lavoro sei fermo agli inizi '00.

La scena e-sport è ovviamente un fenomeno economico e di costume:
prendo qualcosa che piace a ggiovani, prendo una piattaforma/torneo che possa ospitare gli streamer più famosi dare risalto all'evento in sè per l'ufficialità.
Tutto questo ovviamente per denaro.
Il fatturato di giochi f2p come LoL e Fortnite è schifosamente alto non solo per gli acquisti in game, ma anche per la popolarità che i giochi anno diffuso e gli investimenti che gli altri partner sono disposti a fare.
>> Num. 31816 quick reply
>>31815
aggiungo.
Il giocare ai videogiochi diventa un lavoro vero quando, con la solidificazione della richiesta di contenuti, è possibile creare campionati ufficiali con team stabili e farli competere tra di loro perché c'è un ritorno economico dal numero di views/inserzionisti.
Avendo team stabili è necessario che i giocatori abbiano effettivi contratti di lavoro/ingaggio.

Letteralmente legge della domanda e dell'offerta.
Se c'è una domanda (contenuti da guardare per ragioni varie) e un'offerta (streamer che giocano, piattaforme, sponsors etc) e c'è ritorno economico, il lavoro si crea.

Non so come siano messi a livello sindacale, ma penso non ironicamente che i videogiocatori professionisti dovrebbero averne uno, appunto perché la loro attività si sta configurando come lavoro, e come tale andrebbero tutelati
>> Num. 31819 quick reply
>>31815
Ma lameno chiamino le cose col loro nome.
L'etichettatura "sport" è messa lì solo per imbellire un attività che contraddistingue perlopiù ciccioni sociopatici in tuta perennemente chiusi nella loro camera che s'ingozzano di junk food mentre si fanno le seghe su D.va.
>> Num. 31821 quick reply
File 154195635653.jpg - (2.24MB , 1140x640 , 2287d4c1-0c03-4440-838c-51708ee50c4e.jpg )
31821
>>31819
>> Num. 31830 quick reply
>>31819
deinisci sport
>> Num. 31842 quick reply
>>31830
s. m. inv.
L'insieme delle attività individuali o collettive che s'impegnano a smuovere il culone lardoso di anon dalla dxracer per sottoporlo ad attività che ne incentivano le capacita psicomotorie anche a scopo salutare e ricreativo.
>> Num. 31847 quick reply
>>31842
Tipica definizione faziosa di chi sa di aver torto.
La caratteristica principale dello sporto è l'agonismo, non l'attività fisica. Andare in palestra non è uno sport. Sollevare pesi per competere si. Andare in bicicletta non è sport. Il ciclismo lo è. Andare in auto non è sport. La formula 1 si. La pesca non è sport. La pesca sportiva si.

Adesso che hai dimostrato la tua ignoranza, per favore torna nel tuo buco pieno di merda, spalmatela in faccia e non postare mai più. Se una cosa non ti piace, amen. Non è detto che non rientri in una definizione e non rompere sta grandissima ceppa a chi invece piace.
>> Num. 31848 quick reply
File 154227006116.jpg - (80.77KB , 720x556 , olimpiadi_VG.jpg )
31848
>>31847
A me piace il gaming. IO sono un gamer.
Ma non venirmi a dire che starmene chiuso in casa cliccando un mouse e mangiando patatine mi rende un atleta.
Gaming è l'esatto opposto del fare sport.
>> Num. 31868 quick reply
File 154317446727.jpg - (58.78KB , 720x556 , ogni anon.jpg )
31868
Salve
>>31848
>A me piace il gaming. IO sono un gamer.
Anche io, brofist
>Ma non venirmi a dire che starmene chiuso in casa cliccando un mouse e mangiando patatine mi rende un atleta.
>Gaming è l'esatto opposto del fare sport.

Ma li hai visti gli eventi di e-sport? Gli allenamenti? Gli spettatori, la tensione, gli sponsor, etc? Cioè io cazzeggio a casa davanti al computer esattamente come pic relata, intendiamoci, ma è come paragonare chi tira quattro calci al pallone al parco con la serie A.
Comunque io questo post lo faccio per passare il tempo, se c'è una cosa che mi fa incazzare di anon è quando si mette a discutere di cose ovvie che sarebbero ovvie anche per lui se ficcasse il cazzo di naso fuori dalla finestra. E questo caso è ancora più lampante perché devi aprire un cazzo di sito, lol
>> Num. 31869 quick reply
>>31868
Ho letto un articolo sugli esport, non mi ricordo dove forse rivista studio, sull'argomento dell'allenamento al videogiocare. In particolare parlava delle speed run e sosteneva di come fossero un'attività completamente nuova in quanto in questa "disciplina" non esiste più l'allenamento ma solo prestazioni, in quanto ogni prova può essere quella buona.

Mi ha fatto pensare.
>> Num. 31872 quick reply
>>31869
Le speed run non sono esport.
Aslutti.


Ieri serral vince anche la homestory Cup battendo innovation.
>> Num. 31873 quick reply
Domanda un po' così, ma che porcodio di cuffie ha? Mai viste indossare da nessuno, sembrano pesanti e scomode.
Che poi per sc2 serve tutto ma non sentire bene, giusto?
>> Num. 31876 quick reply
>>31873
Non sono proprio cuffie per la musica, sono cuffie antirumore.
>> Num. 31877 quick reply
>>31872
Ho scritto un post in cui riporto come le speed run sono una attività nuova.
Mi viene risposto in maniera sarcastica che non sono esport.
>> Num. 31878 quick reply
>>31877
Nuova in che senso? Le speed run sono esistite fin dal lontano 1994 quando fu fondato il compet-n per doom.
Aslutti di nuovo.
>> Num. 31888 quick reply
Invidio molto il tizio. Alla fine è un privilegiato che viene pagato per fare qualcosa che gli piace.
Diventerebbe il mio idolo e vorrei diventare come lui, se non avessi avuto quel sogno 15 anni fa giocando a broodwar e mi fossi scontrato con la dura realtà, ossia che mentre perdevo tempo con i giochini, il mondo fuori dalla cameretta andava avanti, i voti a scuola peggioravano, e le ragazze (giustamente) non mi cagavano di striscio. E non riuscivo a primeggiare, ero bravino, ma non riuscivo a superare le 120 azioni utili al minuto. Ho cominciato ad avere problemi di ludopatia, roba che stavo al pc 16 ore, mangia-dormi-caga-gioca. La mia prima sbronza me la ricordo perché dopo mi misi a giocare benissimo. Non per gli amici, ma per con giocavo! Avrei dovuto abbandonare la scuola per giocare ai giochini. Roba da chiodi.
Alla fine ho capito che è una cazzata pensare di primeggiare ai videogiochi online, soprattutto adesso che i pc sono molto più diffusi di prima.
Non darò mai in mano a mio figlio un videogioco.
>> Num. 31889 quick reply
>>31878
Nel post ho scritto in che senso sono nuove secondo l'autore: non esiste l'allenamento ma solo la performance.
Dovrebbe essere evidente il senso di attività completamente nuova, ovvero qualcosa che prima non esisteva. Non nuova nel senso di recente.

Ed io sono d'accordo. Negli sport ti alleni, ma l'allenamento non viene valutato al fine di decidere chi ha vinto. Nell'arte idem, c'è una preparazione e c'è una performance.
Nelle speed run, in virtù del fatto che ogni run può essere quella in cui fai il record del mondo, sparisce questa separazione. Il risultato è quindi che ogni allenamento va affrontato seriamente.
Questa è una cosa per me nuova.

Poi, mi potete dire che "sticazzi lol io faccio certe run solo per imparare" e ok, ma sarebbe un sottoutilizzo della run stessa, equivalente a chi dice "è solo un gioco" in un contesto competitivo.
>> Num. 31891 quick reply
>>31889
E si va beh ma e' cosi' ovunque. Ti puoi allenare un sacco e avere i giocatori piu' forti e poi fare come la juve e perdere sempre la champions.

Non e' che sia un concetto nuovo...
>> Num. 31892 quick reply
File 154343363551.png - (290.50KB , 325x511 , chieko.png )
31892
>>31891
Forse non mi sono spiegato.

Il punto è che nelle speed run non esiste allenamento, ma solo performance. O allenamento e performance sono la stessa cosa.


Cancella post []
Password  
Segnala post
Motivo