-  [WT]  [Home] [Manage]

[Indietro]
Modalità post: Risposta
Name
Email b i u s sp
Soggetto   (risposta a 31178)
Messaggio
File
URL File
Embed  
Password  (per cancellare post e file)
  • Tipi di file supportati: GIF, JPG, MP3, PNG, WEBM
  • Massima dimensione del file 5000 KB.
  • Le immagini più grandi di 250x250 pixel saranno ridimensionate.
  • Ci sono 685 post unici. Vedi catalogo

  • Blotter aggiornato il: 2017-10-11 Vedi/Nascondi Vedi Tutti

Num. 31178
  Based CD Project Red is based.
Espandi tutte le immagini
>> Num. 31179 quick reply
>qualcuno che fa le cose come si deve
>BASED! MIRACOLO!

No, sono gli altri ad essere ritardati anon.
Non bisogna esaltare la normalità in un mondo di pazzi.
>> Num. 31180 quick reply
>>31179
Se il mondo è ritardato è la normalità ad essere eccezionale.
>> Num. 31181 quick reply
File 152881172748.jpg - (906.11KB , 1792x2000 , soufiane-idrassi-cyberpunk-lowres.jpg )
31181
>>31179
La normalità è ovviamente quello che è normale, CDPR non è "normale". Senza contare che anche in un mondo normale come lo dipingi tu, quello che fa la CDPR è above and beyond.

Tra l'altro l'introduzione del trailer mostrava codici e lettere apparentemente a random, ma se bloccavi il frame erano palesemenete codici di videogiochi... hanno regalato un sacco di GOTY edition di The Witcher 3.
>> Num. 31185 quick reply
Devono ancora mostrare che cavolo di gioco sia prima di succhiargli l'augello. Ancora non si sa niente sul gameplay, se la storia è incentrata su un persoanggio singolo, se il gioco ha classi o meno, se è una roba tipo Neverwinter Nights dove la parte di editing è preponderante, se è possibile giocare con altre persone o se sia un'esperienza singleplayer. Un trailer senza uno straccio di demo di gioco mi dice poco a questo punto, dopo sei anni che l'hanno annunciato.
>> Num. 31187 quick reply
>>31185
Ha classi, e ci sarà la creazione del personaggio.
Per il resto è vero, ancora non si sa niente.
Ma per quel che riguarda quello di cui si parla in questo thread CDPR sembra ancora utilizzare le stesse politiche aziendali di witcher. Niente cazzate DRM, niente fottilioni di microtransazioni e slot machines mascherate da loot box.
>> Num. 31188 quick reply
File 152885147331.jpg - (376.67KB , 3150x2400 , ho una domanda 2.jpg )
31188
Sarà che non videogioco molto con roba moderna, ma io non ho mai capito cosa cazzo siano i DRM, le microtransazioni e le lootbox. Soprattutto i DRM.
>> Num. 31189 quick reply
>>31188
E allora googola.
DRM sta per digital rights management. E sono svariati sistemi di protezione del copyright che talvolta sono così estremi da rendere il gioco ingiocabile o devi fare chissà quale giro di registrazioni al network dei dev ed email per giocare. Nella maggior parte dei casi richide solo che il tuo PC o console rimanga connesso ad internet. Ergo se il router ti salta o per qualche ragione hai una connessione instabile o vorresti sempliciemente non restare connesso per qualsiasi ragione te la prendi in culo.
Le microtransazioni sono svariati oggetto o servizi aquistabili per il gioco, e che c'è di male? dirai tu. Che è un sistema che può venire stra abusato. A volte persino la quantità di oggetti che puoi portare nell'inventario, quanto puoi livellare il personaggio, gli slot di salvataggio per il gioco, e così via vengono messi in vendita.
I lootbox sono praticamente dei videopoker che possono premiarti con armi, skins, personaggi... e come i videopoker servono a far vincere la software house che li produce.
>> Num. 31190 quick reply
Io sinceramente questa cosa la capisco poco. Gioco a StarCraft è dota2 e mi pare che delle loot box, le skin aggiuntive e i Battle pass se ne può tranquillamente fare a meno. Che cinsiano giochi pay to win è innegabile, ma quelli non li gioco. C'è si monti un casino per giochi che offrono qualche cosa aggiunta a pagamento non lo capisco pure. Il gioco è gratis, funziona nel suo complesso anche senza la roba aggiunta. Se poi una persona vuole quel qualcosa in più perché pensa che fa fico va pure bene. Non si può pensare che persone che lavorano ogni giorno per supportare un gioco lo facciano gratis.
Ripeto, mi riferisco ai giochi con add on esclusivamente cosmetici. In caso contrario, il buon senso del giocatore dovrebbe comprendere e lasciar perdere.
>> Num. 31191 quick reply
>>31189
Va beh come al solito il fottuto autocorrect mi ha fatto scrivere come un negro rifugiati che cerca di rappare in italiano. Chiedo scudo.
>> Num. 31192 quick reply
>>31190
Il problema è che come dicevo prima sono pratiche abusate. Al punto da rendere l'esperienza di gioco alquanto limitata e frustrante se non metti mano al portafogli.
CD project red ha fatto si pagare dei DLC per il witcher ma andavano a espandere un gioco completo, aggiungevano enormi aree al gia vasto mondo di gioco, e duravano decine di ore.
Non mettevano in vendita l'opzione di poter cambiare armatura o taglio di capelli. E non sempre parliamo di "free to pay" fin troppe volte queste pratiche sono sforate in giochi a prezzo pieno (Destiny per esempio).
>> Num. 31195 quick reply
>>31190
Le lootbox estetiche vanno bene in un gioco f2p mp.
Non in un gioco sp da pagare.

Per ovvi motivi.


Cancella post []
Password  
Segnala post
Motivo