-  [WT]  [Home] [Manage]

[Indietro] [Visualizza tutto] [Ultimi 50 post] [Primi 100 post]
Modalità post: Risposta
Email b i u s sp
Soggetto   (risposta a 14873)
Messaggio
File
URL File
Embed  
Password  (per cancellare post e file)
  • Tipi di file supportati: GIF, JPG, PNG, WEBM
  • Massima dimensione del file 5000 KB.
  • Le immagini più grandi di 250x250 pixel saranno ridimensionate.
  • Ci sono 2598 post unici. Vedi catalogo

  • Blotter aggiornato il: 2017-10-11 Vedi/Nascondi Vedi Tutti

File 150262724394.jpg - (98.94KB , 1080x718 , 2017-07-16 17_21_07 1560268051441891091_237084588.jpg )
14873 Num. 14873
Iniziamo con l'aprire il filo perché non manca molto, ringrazio motorinoguy che mi ha portata fino a qui
Espandi tutte le immagini
>> Num. 14874 quick reply
File 150262737492.jpg - (252.46KB , 1623x2362 , vuelta17.jpg )
14874
Ecco il percorso, si parte domenica prossima dalla Francia per arrivare il 10 settembre a Madrid
>> Num. 14875 quick reply
Si sa se la Rai trasmetterà il Giro di Ispagna?
>> Num. 14876 quick reply
>>14875
Sicuramente lo trasmettono
>> Num. 14877 quick reply
File 150270524640.png - (625.52KB , 812x537 , ciclismo_felline_OK.png )
14877
>>14876
Ottimo
>> Num. 14885 quick reply
File 150292390573.jpg - (27.51KB , 512x346 , jens_voigt.jpg )
14885
Chi saranno i favoriti?

Froome, Quintana, Contador, Aru?
>> Num. 14886 quick reply
File 150292494243.jpg - (1.34MB , 4674x3079 , bettiniphoto_0168523_1_full.jpg )
14886
A proposito, Contador ha detto che si ritirerà al termine della prossima Vuelta, cioé quella che sta per disputarsi.

Ad annunciarlo direttamente il ciclista di Madrid che ha fatto sapere che la prossima Vuelta sarà l'ultimo evento professionistico della sua carriera. Professionista dal 2003 Contador è uno dei 6 corridori al mondo ad aver vinto tutti e tre i grandi ciri ciclistici: Giro d'Italia (nel 2008 e 2015), Tour de France (nel 2007 e 2009) e Vuelta a España (nel 2008, 2012 e 2014).
>> Num. 14887 quick reply
File 150296759146.jpg - (42.94KB , 620x349 , 2015-07-22T163041Z_676642803_PM1EB7M1FCG01_RTRMADP.jpg )
14887
>>14885
Io penso che Quintana dovrebbe darsi una calmata, perché sia al Giro (dichiarò di aver corso con la febbre) che al Tour non ha fatto un cazzo. È stanco, dovrebbe riposarsi

Negli articoli della Gazza più o meno tutti indicano Froome, e lui risponde così: https://goo.gl/D77sr9
>> Num. 14888 quick reply
File 15029847526.jpg - (161.70KB , 720x1280 , 2017-08-04 22_08_55 1574183658263313615_237084588.jpg )
14888
>>14885
Froome e Kruijswijk sono d'obbligo in quanto vincitori degli altri due grandi giri, vedo bene anche Aru e Nibali, soprattutto Nibali perché non ha fatto il Tour, poi un gradino più indietro Bardet e Contador per il fattore ultima gara che potrebbe dargli quella spinta in più
Gli outsiders che potrebbero andare nella top 5 sono tanti, Jungels, Majka, Pozzovivo, Yates, Lopez, Rui Costa, Van Garderen, Zakarin, Chaves, Formolo, Poels, Kelderman, è una Vuelta ricca di nomi importanti
>> Num. 14889 quick reply
>>14888
Correggo una cazzata che ho scritto, ho letto tra i partecipanti Kruijswijk e non so perché ho pensato Dumoulin, Kruijswijk bene ma non tra i favoriti d'obbligo, sta tra gli outsiders
>> Num. 14890 quick reply
File 150305659658.png - (69.78KB , 651x957 , ugualos.png )
14890
DAI DAI
>> Num. 14891 quick reply
File 150307206427.jpg - (176.52KB , 1080x1080 , 2017-06-27 14_07_14 1546399723468253914_237084588.jpg )
14891
Domani si parte!

Prima tappa dal sud della Francia, è una crono a squadre di 14km nella città di Nimes praticamente tutta piana anche se a metà c'è una salitella, è troppo corta per fare davvero la differenza ma non si sa mai, una caduta o un contrattempo possono già cambiare la vita a un favorito
>> Num. 14892 quick reply
File 150316338017.png - (2.05MB , 1263x7387 , Schermata 2017-08-19 alle 19_18_17-fullpage.png )
14892
Nessuno ha visto la tappa? Bricconcelli!

Nemmeno io l'ho vista perché ero fuori
>> Num. 14893 quick reply
File 150316664092.png - (13.70KB , 600x478 , PROFIL.png )
14893
>>14892
Grazie per aver postato i risultati :3

Domani seconda tappa di 204km da Nîmes a Gruissan. Grand Narbonne. Aude, tutta in pianura lungo la costa francese sulla strada per la Spagna, tappa per velocisti
>> Num. 14899 quick reply
File 150325676520.jpg - (147.85KB , 900x1125 , 2017-08-13 17_27_54 1580565184149650501_237084588.jpg )
14899
La seconda tappa la vince il belga Yves Lampaert scappando via nell'ultimo km approfittando di una situazione non ottimale per i velocisti causa forte vento, in questo modo si è andato a prendere anche la maglia rossa con 1 secondo di vantaggio su Trentin e 3 secondi sull'altro italiano Oss, Lampaert si prende anche la maglia a punti verde, la maglia a pois degli scalatori ce l'ha Roche mentre quella bianca della combinata ce l'ha Oss
>> Num. 14900 quick reply
File 150325743192.png - (18.03KB , 600x478 , PROFIL.png )
14900
Domani la terza tappa di 158km da Prades Conflent Canigó ad Andorra la Vella, dalla Francia si entra in Spagna per sconfinare ancora nel principato d'Andorra per l'arrivo, è una tappa difficile piazzata subito molto presto nella corsa e avremo subito buoni indizi su chi è in forma e può vincere la classifica generale e chi no
Quasi da subito si inizia a salire verso il GPM1 del Col de la perché (19.5km al 4.8% di media) ma la media non dice la verità perché i 10km circa di salita vera e propria sono tra il 6% e l'8%, a seguire c'è un tratto di 70-80km in leggera discesa intervallato da qualche piccolo strappetto, poi a 115km dalla partenza arriva il secondo categoria 1 di giornata ovvero il Col de la Rabassa, salita piuttosto famosa per la Vuelta (13.3km al 6.8% di media), i primi 5km sono molto tosti al 9-10% di media poi calano gradualmente assestandosi sul 5-6%, salita non da sottovalutare, a seguire discesa non facile e quasi subito il GPM2 dell'Alto de la Comella (corto, solo 4.3km, ma all'8.6% di media) e qui direi che potrebbero esserci tanti attacchi dei big alla ricerca della maglia rossa perché arrivati in cima mancano pochi km e sono praticamente tutti in discesa, domani giornata di quelle importanti
>> Num. 14901 quick reply
File 150325750352.png - (11.08KB , 600x478 , PROFILCOLSCOTES_1.png )
14901
Col de la perché
>> Num. 14902 quick reply
File 150325758832.png - (9.44KB , 600x478 , PROFILCOLSCOTES_2.png )
14902
Col de la Rabassa
>> Num. 14903 quick reply
File 150331172735.png - (2.64MB , 2096x7909 , ugualos2.png )
14903
>>14899
Tengas, buonuomos. Pers chis vuoles is dettaglis
>> Num. 14905 quick reply
File 150333016029.jpg - (101.35KB , 737x737 , 2017-07-01 08_22_53 1549125512978558265_237084588.jpg )
14905
Che bella tappa sul finale, molto frizzante

All'inizio ha attaccato un gruppo di 8 uomini che ha avuto 4-5 minuti sul gruppo per tutta la prima metà della tappa, poi sono restati soli davanti solo Geniez e Villella ma il gruppo dei migliori li ha ripresi dopo la Rabassa, ultima salita affrontata a gruppo compatto poi Froome ha attaccato ed è stato seguido da Chaves, Bardet e Aru li hanno inseguiti e riacciuffati nella discesa, dietro di loro a una decina di secondi un gruppetto con Roche, Van Garderen, Nibali, Pozzovivo, De La Cruz, e non mi ricordo se c'erano altri, i 4 davanti vengono riagganciati dagli inseguitori all'ultimo km e qui è partita la lotta per la vittoria di tappa, furbata di Nibali che ha attaccato sulla sinistra mentre tutti erano attenti ad Aru che attaccava a destra e così li ha sorpresi e vinto la tappa
Male Lopez, Zakarin, Barguil, Meintjes che si sono staccati presto sulla salita finale, malissimo Contador che credo abbia finito la tappa con più di 2 minuti di ritardo, sembra proprio che sia ora di ritirarsi
Grazie agli abbuoni cazzi e mazzi la maglia rossa va sulle spalle di Froome, Nibali si prende la maglia verde e Villella la maglia degli scalatori, direi giornata ottima per l'Italia

Classifica generale:
1. FROOME Christopher
2. DE LA CRUZ MELGAREJO David 02''
3. ROCHE Nicolas 02''
4. VAN GARDEREN Tejay 02''
5. NIBALI Vincenzo 10''
6. CHAVES Johan Esteban 11''
7. ARU Fabio 38''
8. YATES Adam 39''
9. POZZOVIVO Domenico 43''
10. BARDET Romain 48''
>> Num. 14906 quick reply
File 150333039449.png - (16.14KB , 600x478 , PROFIL.png )
14906
Domani quarta tappa di 18km da Escaldes-Engordany a Tarragona. Anella Mediterránea 2018
Si scende da Andorra fino alla costa della Catalogna, ci sono salitelle nella parte centrale e anche un GPM3 ma niente che possa fare la differenza, tappa da fuga o da arrivo in volata, sarei per la fuga perché ci sono pochi velocisti in questa edizione e quindi poche squadre disposte a tirare per riprendere i fuggitivi
>> Num. 14907 quick reply
File 150339641345.jpg - (20.01KB , 480x270 , 926081193-bicycle-helmet-disappointment-crying-fru.jpg )
14907
>>14905
E io non riesco a vederlo
>> Num. 14911 quick reply
File 150342819041.jpg - (120.04KB , 1080x1080 , 2017-06-30 09_36_24 1548437738105562160_237084588.jpg )
14911
Nella tappa di oggi la fuga c'è stata ma li hanno ripresi, l'arrivo in volata ha premiato l'Italia anche oggi con la vittoria di Matteo Trentin che si prende anche la maglia verde
>> Num. 14912 quick reply
File 150342872065.png - (17.99KB , 600x478 , PROFIL.png )
14912
Domani quinta tappa di 176km da Benicàssim ad Alcossebre, tappa collinare con ben 5 GPM anche se nessuno di loro è un prima categoria, sembra una tappa per chi vuole fare una fuga da lontano e cercare la vittoria di tappa ma sembra anche insidiosa per gli uomini di classifica perché non c'è poi tanta pianura ed è facile che il gruppo si spezzi in due tronconi e se sei nel gruppo dietro poi è dura ricongiungerti agli altri quindi serve sempre tanta attenzione e stare davanti per controllare la corsa, le squadre sono fondamentali in questo caso, poi il finale è in salita e li penso che attacchi degli uomini di classifica ne vedremo perché i distacchi sono molto limitati all'inizio della Vuelta e ci vuole poco per andarsi a prendere la maglia rossa

Dettaglio delle salite:
GPM2 Alto del Desierto de las Palmas (7.8km al 4.8%)
GPM3 Alto de Cabanes (7.3km al 4.4%)
GPM2 Coll de la Bandereta (4.6km al 7.6%)
GPM2 Alto de la Serratella (13.2km al 3.7%)
GPM3 Ermita Sta. Lucía. Alcossebre. (3.4km al 4.2%)
>> Num. 14913 quick reply
File 150351073062.jpg - (200.31KB , 1080x1350 , 2017-06-26 08_39_14 1545509861022139034_237084588.jpg )
14913
Nella tappa di oggi fuga da lontano di un gruppetto di corridori, tra di loro il nostro Villella che colleziona punti sulle salite aumentando il suo vantaggio nella classifica scalatori, dopo la penultima salita attacco di Haller seguito da Lutsenko, sulla salita finale Lutsenko stacca Haller e va a vincere la tappa in solitaria, secondo Kudus e terzo Soler, a seguire gli altri fuggitivi, il gruppo arriva compatto alla salita finale e davanti Moscon fa un ritmo infernale mettendo in difficoltà tanti corridori, in vetta i primi del gruppo arrivano con circa 4 minuti da Lutsenko, Contador, Froome e Chaves scollinano per primi, poco dietro Van Garderen, una decina di secondi dopo un gruppetto con uomini di classifica tra cui Aru, altri 10 secondi dopo l'altro gruppetto con anche Nibali che questi strappi corti e ripidi li soffre sempre, sorprende in negativo Bardet che prende 40-50 secondi dai primi del gruppo

Classifica generale:
1. FROOME Christopher
2. VAN GARDEREN Tejay + 00' 10''
3. CHAVES RUBIO Johan Esteban + 00' 11''
4. ROCHE Nicolas + 00' 13''
5. DE LA CRUZ MELGAREJO + 00' 23''
6. NIBALI Vincenzo + 00' 36''
7. ARU Fabio + 00' 49''
8. YATES Adam + 00' 50''
9. YATES Simon + 01' 09''
10. WOODS Michael + 01' 13''

Classifica a punti:
1. TRENTIN Matteo 49 pts
2. NIBALI Vincenzo 31 pts
3. LUTSENKO Alexey 29 pts

Classifica scalatori:
1. VILLELLA Davide 30 pts
2. MAS BONET Luis Guillermo 11 pts
3. GENIEZ Alexandre 10 pts

Rispondendo all'anon che l'ha chiesto ad inizio thread, non lo trasmettono sulla Rai, c'è su Eurosport
>> Num. 14914 quick reply
File 150351104447.png - (18.21KB , 600x478 , PROFIL.png )
14914
Domani sesta tappa di 204km da Vila-real a Sagunt, a parte l'arrivo in salita è una tappa simile a quella odierna, ci sono 5 GPM ma nessuno di prima categoria ed è l'ideale per le fughe, penso che il nostro Villella cercherà di fare altri punti sulle montagne, per la classifica generale non dovrebbero esserci cambiamenti

Dettaglio salite:
Alto de Alcudia de Veo (11km al 3.4%) GPM3
Puerto de Eslida (5.3km al 5.1%) GPM3
Alto de Chirivilla (7.9km al 4.1%) GPM3
Puerto del Oronet (6.4km al 4%) GPM3
Puerto del Garbí (9.3km al 5.1%) GPM2
>> Num. 14915 quick reply
File 150359553428.jpg - (233.37KB , 512x512 , 2017-08-24 14_09_42 1588437950907526267_387886909.jpg )
14915
Nella tappa di oggi una fuga di 15-20 uomini che tengono 3 minuti sul gruppo fino all'ultima salita, poi attacchi e contrattacchi e restano solo più in 5 davanti, poi solo più tre, arrivo in volata del terzetto e la spunta Marczynski su Poljanski e Mas
Nel gruppo dei migliori si arriva tutti assieme alla salita finale, poi attacco di Contador e a quel punto l'andatura diventa altissima e il gruppo si sparpaglia sulle rampe della salita che arrivano fino al 20%, caduta di Van Garderen che tira giù anche Betancur, Van Garderen ripartirà subito, Betancour arriverà con 12 minuti di ritardo
In cima scollinano Contador e Froome ma a pochi sencodi ci sono diversi altri uomini di cassifica e infatti in breve tempo si ricongiungono con quelli davanti, più dietro rimane un altro gruppo di uomini da classifica che invece fino all'arrivo non riusciranno mai a ricongiungersi, crollo di Bardet che arriva con 7 minuti di ritardo, sfortunatamente per noi anche Pozzovivo, ma per lui la motivazione è la caduta dell'altro giorno

Intanto Martina Fidanza è campionessa del mondo juniores e nelle qualificazioni il quartetto azzurro di cui lei fa parte ha battuto il record del mondo
>> Num. 14916 quick reply
File 150359625291.png - (17.77KB , 600x478 , PROFIL.png )
14916
Domani settima tappa di 207km da Llíria a Cuenca. Ciudad Patrimonio de la Humanidad, ci si addentra all'interno della Spagna per una tappa ancora adatta alle fughe, nella prima parte due GPM3 abbastanza semplici per salire sull'altipiano che porterà i corridori fino a Cuenca, è fondamentalmente pianura ma sempre con dei saliscendi da non sottovalutare, a 15km dall'arrivo c'è un GPM3 di soli 2km ma con pendenze importanti, potrebbe fare da rampa di lancio per qualche attacco e perché no, smuovere un po' la classifica, queste tappa sono abbastanza stronze perché basta una minima distrazione che si forma il buco e arriva la pianura dove poi tappare quel buco non è semplice, uno che dovrebbe fare attenzione a queste cose è Aru che spesso resta imbottigliato nel gruppo nei momenti decisivi e poi si deve dannare l'anima per recuperare, tipici errori dei giovani senza esperienza, infatti succede pure ai vari Chaves, Meintjes e via dicendo, Froome ste cose non le sbaglia perché l'esperienza ce l'ha eccome e le salite del genere con strade strette le inizia sempre davanti, Nibali ancora più furbacchione perché ad un tratto si stacca apposta dai primi sapendo che il gruppo dove lui andrà a finire sarà in grado di ricongiungersi da quelli da cui si è staccato, l'altro giorno ha vinto la tappa così
>> Num. 14918 quick reply
File 150368981314.jpg - (105.46KB , 1080x809 , 1488620057613790568_237084588.jpg )
14918
Nella tappa di oggi fuga come previsto di tanti uomini, una ventina, si sono spezzettati sull'ultima salita e Matej Mohoric ha trovato il momento buono per attaccare e lasciarsi dietro gli avversari arrivando al traguardo in solitaria con 16 secondi di vantaggio su un terzetto che lo inseguiva e oltre 8 minuti sul gruppo, ad un tratto il team Sky ha anche dovuto lavorare per ridurre il distacco dai fuggitivi perché tra di loro c'era Jetse Bol che per un po' è anche stato maglia rossa virtuale e arrivando con 8 minuti sul gruppo è entrato in classifica, non ci resterà probabilmente per molto ma sempre un bel traguardo per lui
>> Num. 14919 quick reply
File 150369042165.png - (16.09KB , 600x478 , PROFIL.png )
14919
Domani ottava tappa di 200km da Hellín a Xorret de Catí, dall'interno del paese ci si dirige ad est verso le montagne sopra Alicante, la prima metà di tappa è tranquilla e praticamente tutta pianeggiante, nella parte centrale ci sono due GPM3 con pendenze molto abbordabili che non dovrebbero creare problemi, fino a questo punto sembra una buona tappa per chi vuole tentare la vittoria di tappa partendo con la classica fuga numerosa, il finale invece presenta un difficile GPM1 di 5km che ha un primo tratto molto semplice mentre i 3.5km finali sono sempre oltre il 10% con punte del 18%, qui i corridori di classifica si daranno sicuramente battaglia e la corsa si infiammerà perché dalla vetta all'arrivo c'è solo più una rapida discesa, ottima occasione per infliggere considerevoli distacchi agli avversari, se ce la fai

Dettaglio salite:
Puerto de Biar (6.1km al 3.4%) GPM3
Puerto de Oni (l7km al 3.8%) GPM3
Alto Xorret de Catí (5km al 9%) GPM1
>> Num. 14920 quick reply
File 150369044437.png - (8.20KB , 600x478 , PROFILCOLSCOTES_1.png )
14920
>>14919
La salita finale
>> Num. 14922 quick reply
File 150374442019.jpg - (60.22KB , 852x480 , 17113.jpg )
14922
http://www.raisport.rai.it/dl/raiSport/Articoli/Sunweb-caccia-Barguil-c6fd9adb-eae1-4f87-9b8a-ae18e67c16b5.html

Oh lol
>> Num. 14923 quick reply
>>14922
Hanno fatto bene
>> Num. 14927 quick reply
File 150377219530.png - (2.04MB , 2096x7683 , ugualos8.png )
14927
Eccos is risultatis!
>> Num. 14928 quick reply
File 150377221546.jpg - (140.85KB , 865x865 , 2017-07-14 14_59_22 1558747149550133191_237084588.jpg )
14928
Nella tappa di oggi fuga fin da subito di un gruppo di una ventina di corridori, a metà tappa hanno 3 minuti sul gruppo, prima dell'ultima salita salgono a 5 minuti e a questo punto più di un corridore è virtualmente davanti alla maglia rossa, poi ovviamente sulla salita finale perdono rispetto al gruppo
L'ultima salita fa selezione e i fuggitivi in testa sono sono più tre, Majka cerca in tutti i modi di staccare Alaphilippe perché sa che è più veloce di lui in volata, dietro di loro Polanc fa l'elastico staccandosi quando scattano e recuperando con il ritmo, al traguardo arriveranno assieme e qui come da previsione Alaphilippe vince la tappa in volata
Nel gruppo si ripete l'attacco in salita della coppia Froome-Contador che nell'ultimo tratto di salita si scrollano di dosso tutti gli altri e arrivano al traguardo con 1:27 dal primo, a 1:44 arrivano Nibali, Aru, Zakarin, Poels e Chaves, a 1:55 gli altri di classifica

Classifica generale:
1. FROOME Christopher
2. CHAVES RUBIO Johan Esteban + 00' 28''
3. ROCHE Nicolas + 00' 41''
4. NIBALI Vincenzo + 00' 53''
5. VAN GARDEREN Tejay + 00' 58''
6. ARU Fabio + 01' 06''
7. DE LA CRUZ MELGAREJO David + 01' 08''
8. YATES Adam + 01' 18''
9. WOODS Michael + 01' 41''
10. ZAKARIN Ilnur + 01' 57''

Le maglie non cambiano
>> Num. 14929 quick reply
>>14927
lol
>> Num. 14930 quick reply
File 150377271739.png - (17.76KB , 600x478 , PROFIL.png )
14930
Domani nona tappa di 174km da Orihuela. Ciudad del Poeta Miguel Hernández a Cumbre del Sol. El Poble Nou de Benitatxell, si sale verso nord lungo la costa e i primi 130km sono tutti di pianura, poi si affronta un GPM2 di soli 3.2km ma al 9.2% di media, altri 20-30km di pianura e l'arrivo in salita GPM1 che farà ancora selezione anche se non con grandi distacchi, 4km al 9.1% di media con punte del 21%
Altra giornata dove Froome cercherà di aumentare il suo vantaggio sui diretti avversari nel terreno che lo agevola prima di arrivare alla seconda e terza settimana dove teme ci possa essere un calo di condizione, Contador di per suo continua la sua scalata alla classifica ma deve recuperare ancora molto per rientrare nei primi 10, Nibali regge bene su queste salite che non fanno per lui, Aru all'inizio soffre ma poi torna su di carattere, Chaves sembra in ottima forma
>> Num. 14931 quick reply
File 150377286941.png - (21.64KB , 600x564 , PROFILCOLSCOTES_1.png )
14931
>>14930
Ultima salita
>> Num. 14938 quick reply
File 150385988147.jpg - (119.16KB , 750x937 , 1503619159107599963_237084588.jpg )
14938
Nella tappa di oggi solita fuga che però ha faticato a prendere vantaggio e al massimo ha avuto 3 minuti sul gruppo, sulla prima salita la fuga va in pezzi e davanti restano solo Ludvigsson e Soler, ma verranno ripresi dal gruppo prima del finale
Sulla salita finale subito alto ritmo e continui attacchi per cercare di vincere la tappa, specialmente di Bardet, poi i big prendono il sopravvento e nell'ultimo km Froome attacca e riescono a seguirlo solo Chaves e Woods, la maglia rossa vince la tappa e allunga su tutti gli altri che comunque non prendono grossi distacchi

Classifica generale:
1. Froome
2. Chaves 36''
3. Roche 01' 05''
4. Nibali 01' 17''
5. Van Garderen 01' 27''
6. De La Cruz 01' 30''
7. Aru 01' 33''
8. Woods 01' 52''
9. A. Yates 01' 55''
10. Zakarin 02' 15'

Domani c'è giorno di riposo
>> Num. 14939 quick reply
File 150391561552.jpg - (157.12KB , 541x406 , CiclistA-CHE-DORME.jpg )
14939
>>14938
>Domani c'è giorno di riposo

Eh, se non ci fossi io…
>> Num. 14940 quick reply
File 15039407358.png - (15.24KB , 600x478 , PROFIL.png )
14940
Domani si riparte con la decima tappa di 165km da Caravaca Año Jubilar 2017 a ElPozo Alimentación, i primi 50km sono in leggera discesa dopo un piccolissimo strappetto all'inizio che potrebbe essere un buon punto per attaccare se se vuole andare in fuga, seguono 75km di pianura e poi il GPM3 Alto del Morrón de Totana (5.7km al 5.7% di media) e subito a seguire il GPM1 Collado Bermejo (7.7km al 6.5%), il che significa che stiamo parlando di una salita unica, i restanti 20km sono di discesa fino al traguardo, tappa buona per Nibali? Staremo a vedere
>> Num. 14941 quick reply
File 150394076562.png - (8.24KB , 600x478 , PROFILCOLSCOTES_1.png )
14941
Dettaglio ultima salita
>> Num. 14954 quick reply
File 150403417775.jpg - (122.85KB , 900x1125 , 2017-08-25 09_00_53 1589007304405358940_237084588.jpg )
14954
Nella tappa di oggi una fuga, davvero non ce lo aspettavamo eh? 20 uomini all'attacco fin dalla prima ora, arrivano alla salita finale con 5 minuti sul gruppo, qui il gruppo dei fuggitivi si spezzetta e restano in 4 davanti, poi solo più due, Rojas e Trentin, i due riescono a tenere a bada i tentativi di rimonta degli altri fuggitivi e si giocano la tappa in volata dove Trentin si dimostra superiore e porta a casa tappa e maglia verde persa ieri e riconquistata subito oggi
Il gruppo pernde la salita ad alto ritmo ma non si stacca nessuno tra quelli di classifica e si scollina tutti assieme in cima, qui Nibali prova un attacco in discesa ma non riesce a distanziare più di tanto i diretti avversari, probabilmente perché non era il caso di prendersi grossi rischi in una discesa non facile con asfalto sconnesso e resa ancora più pericolosa dalla pioggia caduta qualche ora prima, fatto sta che a fine discesa gli altri chiudono il gap e arrivano al traguardo in un gruppetto, se non fosse che Roche ha attaccato a fondo discesa e probabilmente nessuno ha realizzato che fosse lui e così ha recuperato 30 secondi su tutti

Classifica:
1. FROOME Christopher
2. CHAVES RUBIO Johan Esteban + 00' 36''
3. ROCHE Nicolas + 00' 36''
4. NIBALI Vincenzo + 01' 17''
5. VAN GARDEREN Tejay + 01' 27''
6. DE LA CRUZ MELGAREJO David + 01' 30''
7. ARU Fabio + 01' 33''
8. WOODS Michael + 01' 52''
9. YATES Adam + 01' 55''
10. ZAKARIN Ilnur + 02' 15''
>> Num. 14955 quick reply
File 150403470436.png - (15.69KB , 600x478 , PROFIL.png )
14955
Domani undicesima tappa di 188km da Lorca a Observatorio Astronómico de Calar Alto, tappa nel sud della Spagna e si finisce sulla Sierra Nevada quindi son cazzi, i primi 130-140km sono facili, qualche sali e scendi e molta pianura, poi arriva il GPM1 Alto de Velefique (13.2km all'8.6% di media) che è una salita tosta e regolare con la particolarità di un tratto al 15% in cima, perfetto per attaccare e proseguire con l'attacco nella discesa successiva, appena finita la discesa si torna a salire su un'altro GPM1, quello dell'Observatorio Astronómico de Calar Alto (15.5km al 5.9% di media) che poi sarà anche l'arrivo di tappa, la pendenza media inganna perché i primi 7km sono molto duri poi ne seguono altri 7 di salita lieve con anche qualche pezzetto in discesa mentre gli ultimi 3km sono nuovamente belli ripidi
Forse non sarà la tappa decisima ma sicuramente darà degli scossoni alla classifica, vedremo
>> Num. 14956 quick reply
File 150403472334.png - (8.99KB , 600x478 , PROFILCOLSCOTES_1.png )
14956
>>14955
prima salita
>> Num. 14957 quick reply
File 150403473991.png - (11.25KB , 600x478 , PROFILCOLSCOTES_2.png )
14957
>>14956
seconda salita
>> Num. 14965 quick reply
File 150404321230.png - (571.02KB , 659x5725 , Schermata 2017-08-29 alle 23_44_15-fullpage.png )
14965
>>14954
>Nella tappa di oggi una fuga
A causa della pic lassie male e lollai

Comunques, eccos l'ordines d'arrivos completos
>> Num. 14966 quick reply
File 150404383793.jpg - (27.41KB , 750x441 , 1465877713772865676_237084588.jpg )
14966
>>14965
"Come sono fuga!"
>> Num. 14967 quick reply
Video 150409431096.webm - (4.72MB , 640x360 , vuelta_20170830110207_900k_13_52_05_26.webm )
14967
>>14955
Pioves, governos ladros!
>> Num. 14968 quick reply
File 150411527990.jpg - (182.08KB , 1080x1349 , 1461003194134348351_237084588.jpg )
14968
>>14967
Alla fine non ha piovuto nel finale di tappa ed è stato un bene per i corridori che non si sono trovati la discesa bagnata

Nella tappa di oggi fuga, ma chi l'avrebbe mai detto, arrivano alla prima salita con poco sul gruppo che ha rimontato parecchio nei 20km precedenti, poi però il gruppo va su con un ritmo regolare e non particolarmente impegnativo e anche la discesa non la fa forte tanto che i primi fuggitivi iniziano la seconda salita con 2 minuti di vantaggio, i fuggitivi in testa sono solo più due, Bardet e Atapuma, gli altri sono sparpagliati alle loro spalle
Sull'ultima salita la Bahrain Merida si mette a fare ritmo alto e Nibali sferra un grande attacco selezionando il gruppo e andando a riprendere u figgutivi, ci ritroviamo con 3 gruppetti, davanti Nibali con Contador, Pellizzotti, Froome, Kelderman, Zakarin, Lopez e i due fuggitivi, a circa 40 secondi un secondo gruppetto con Aru, De La Cruz ed altri, a più di 50 secondi il terzo gruppetto con un Chaves in difficoltà, Roche invece è già andato in crisi ad inizio salita e perderà molto all'arrivo
Nel finale Nibali attacca ancora per cercare di avvantaggiarsi su Froome che però si è gestito bene e riesce a stare con l'italiano, Lopez contrattacca in modo molto deciso e scappa via andando a vincere la tappa in solitaria con una grande prova di forza

Classifica:
1. Froome
2. Nibali 01' 19''
3. Chaves 02' 33''
4. De La Cruz 02' 36''
5. Kelderman 02' 37''
6. Zakarin 02' 38''
7. Aru 02' 57''
8. Woods 03' 01''
9. Contador 03' 55''
10. Lopez 04' 11''
>> Num. 14969 quick reply
File 150411580146.png - (13.98KB , 600x478 , PROFIL.png )
14969
Domani dodicesima tappa di 160km da Motril ad Antequera. Los Dólmenes, siamo nella zona di Malaga con una tappa abbastanza corta ma non facile da interpretare, e ovviamente adatta alle fughe, i primi 80km sono tutti di pianura, occhio al vento, poi arriva il GPM1 Puerto del León (17.4km al 4.9% di media), è una salita molto lunga e dura perché la media è falsata da due tratti in discesa ma ci sono più di 12km regolarmente tra il 5% e l'8% con punte oltre il 10%, arrivati in cima ci saranno 30km di discesa facile e qualche sali e scendi prima di arrivare alla seconda salita di giornata il GPM2 Puerto del Torcal (7.6km al 7%), qui possiamo fidarci della media perché è una salita regolare, sarebbe un buon punto per attaccare ma arrivati in cima ci sono ancora 10km di discesa e altrettanti di pianura che mi fanno pensare ad una tappa dove difficilmente si smuoverà qualcosa in classifica, perl probabilmente sarà bella da vedere per la vittoria di tappa
>> Num. 14978 quick reply
Video 150417627537.webm - (4.15MB , 640x360 , pulmans_asciugatos.webm )
14978
>> Num. 14979 quick reply
>>14978
Ha preso fuoco il motore?
>> Num. 14981 quick reply
Immagno che il Team Sky sia un fattore importante anche questa volta per mantenere Froome in prima posizione, sono tutti in forma?
>> Num. 14982 quick reply
File 150420568191.jpg - (101.62KB , 1080x1080 , 1453062996205355387_237084588.jpg )
14982
Nella tappa di oggi una bella fig... fuga che ha preso 8 minuti di vantaggio sul gruppo, nel finale Marczynski è scappato via dal gruppetto dei fuggitivi che erano rimasti in testa dopo le due salite e ha vinto in solitaria con oltre 50 secondi di vantaggio su Fraile e Rojas
Nel gruppo attacco di Contador all'inizio della seconda salita, solo Roche lo segue ma deve presto desistere, nella discesa cade Froome ma nel gruppetto dei migliori non c'è accordo per tirare e distanziarlo, solo Bahrain Merida e Astana tirano ma hanno solo un paio di uomini a disposizione e sono scalatori puri quindi non fanno gran velocità, Froome per sua fortuna ha due compagni di squadra che l'hanno aspettato e in 3 ci danno dentro e dal minuto di distacco scendono fino a 20 secondi al traguardo, 20 secondi sul gruppo degli uomini di classifica perché Contador è arrivato 20 secondi davanti a quest'ultimi, verrebbe da dire occasione sprecata per infliggere un bel distacco alla maglia rossa però potrebbe anche essere che questo sforzo per ricucire il distacco lo vada poi a pagare in futuro, buon per lui che domani la tappa sarà tranquilla

>>14981
Certo che è importante, magari non sarà il team sky del tour ma è sempre la squadra più forte
>> Num. 14983 quick reply
File 150420603394.png - (11.05KB , 600x478 , PROFIL.png )
14983
Domani tredicesima tappa di 198km da Coín a Tomares, dalla zona di Malaga si va verso Siviglia in una tappa facile che può concludersi in due modi, arrivo in volata se ci sono squadre che hanno interesse a fermare le fughe per giocarsi le proprie carte con il velocista oppure una fuga da molto lontano che può partire sull'ultimo GPM di giornata posto ad inizio tappa, i big a meno di imprevisti non si muoveranno perché avranno già da darsi battaglia nel weekend con tappe tutt'altro che semplici
>> Num. 14984 quick reply
>>14979
L'hanno preso a fuocate
>> Num. 14985 quick reply
File 150426080181.png - (1.74MB , 2096x7488 , ugualos12.png )
14985
>>14984
DIMENTICAVOS, PORCAS PUTTANAS!

>>14983
>tredicesima tappa di 198km da Coín a Tomares
Ed è subito Veneto
>> Num. 14986 quick reply
Video 150426376635.webm - (3.16MB , 640x360 , Belkov_spingiuto.webm )
14986
Vuelta violenta
>> Num. 14987 quick reply
File 150428165129.jpg - (102.88KB , 1080x1349 , 2017-07-31 19_00_20 1571189621840571209_387886909.jpg )
14987
Nella tappa di oggi fuga di 4 uomini (Gougeard, De Gendt, De Marchi, Courteille) che dura quasi tutta la tappa ma il gruppo li ha tenuti sempre nel mirino con non più di 3 minuti di distacco e infatti nel finale hanno chiuso il gap e li hanno ripresi, la vittoria è andata alla maglia verde Trentin in volata davanti a Moscon
>> Num. 14988 quick reply
File 150428792257.png - (16.04KB , 600x478 , PROFIL.png )
14988
Domani quattordicesima tappa di 175km da Écija alla Sierra de La Pandera, sempre in Andalusia ci dirigiamo dalla zona di Cordoba verso la Sierra Nevada ad est e sarà una due giorni davvero impegnativa, si parte con 80km di pianura poi arriva un GPM3 di media lunghezza ma con pendenze facili, seguono 60km di sali e scendi fino a un GPM2 di similare lunghezza ma leggermente più difficile come pendenze, comunque i primi 160km sono semplici e quelle due salite sono giusto per scaldare le gambe e dare possibilità ai fuggitivi di allungare sul gruppo, il finale di tappa però è un arrivo in salita GPMH (fuori categoria cioè ancora superiore al GPM1), e quindi questa Sierra de la Pandera sicuramente tanto movimento tra i big e mi aspetto ancora attacchi di Nibali e Contador perché le salite che Froome soffre di più sono quelle lunghe e in altura, proprio quelle che piacciono a Nibali
>> Num. 14989 quick reply
File 150428810336.png - (8.62KB , 600x478 , PROFILCOLSCOTES_1.png )
14989
>>14988
Profilo della Sierra de la Pandera
>> Num. 14991 quick reply
File 150434643940.png - (1.74MB , 2096x7444 , Riepilogos13.png )
14991
>>14987
>Nella tappa di oggi fuga di 4 uomini
Aridaje…
>> Num. 14995 quick reply
File 150437759741.jpg - (466.96KB , 722x722 , 2017-06-27 14_24_40 1546408502490415168_387886909.jpg )
14995
Anche oggi fuga, 10 uomini all'attacco dalla prima ora con il nostro Villella che ha fatto bottino pieno sulle prime due salite, in 5 arrivano davanti all'ultima salita ma presto Majka stacca gli altri e sale in solitaria, nonostante l'alto ritmo ha iniziato la salita con 2 minuti di vantaggio e ha vinto la tappa con 27 secondi sul secondo arrivato
Nel gruppo c'è stata molta selezione per l'alto ritmo fino a metà salita poi finalmente i primi veri attacchi con Chaves che ha provato a dare la prima stoccata ma presto Contador e Nibali hanno contrattaccato e lui ha pagato lo sforzo, altro allungo di Nibali e dietro sono sempre meno ma Froome, Lopez, Kelderman e Zakarin non perdono molto terreno e riescono a richiudere il buco, Lopez approfitta della sua decima posizione in classifica per attaccare sapendo che non viene marcato dagli altri e arriva secondo, terzo Nibali a 4 secondi da Lopez e assieme a lui Zakarin, Froome, e un sempre più sorprendente Kelderman, Contador paga lo sforzo nell'ultimo km e perde 6 secondi da quel gruppetto di 4, dopo 20 secondi Chaves, poi Aru, Woods, De La Cruz e tutti gli altri, la classifica cambia ma non molto, la chiave è capire quanto si sono stancati oggi e quanto la stanchezza di oggi si farà sentire domani

Classifica:
1. FROOME Christopher
2. NIBALI Vincenzo + 00' 55''
3. KELDERMAN Wilco + 02' 17''
4. ZAKARIN Ilnur + 02' 25''
5. CHAVES RUBIO Johan Esteban + 02' 39''
6. ARU Fabio + 03' 09''
7. DE LA CRUZ MELGAREJO David + 03' 11''
8. CONTADOR Alberto + 03' 19''
9. WOODS Michael + 03' 23''
10. LOPEZ MORENO Miguel Angel + 03' 48''
>> Num. 14996 quick reply
File 150437854992.png - (16.62KB , 600x478 , PROFIL.png )
14996
Domani quindicesima tappa di soli 129km da Alcalá la Real alla Sierra Nevada. Alto Hoya de la Mora. Monachil, corta perché molto dura, dopo i primi 60km arriva il GPM1 Alto de Hazallanas (lunga salita di 16.3km al 5.5% di media), percentuale media molto ingannevole perché i primi 9km sono una collinetta con anche un tratto di discesa, tutto molto semplice, solo gli ultimi 7km sono salita, e che salita, la media è attorno al 10% se non di più e si raggiunge anche il 22%, non escluderei che i migliori inizino già a darsi battaglia su questa salita, segue una bella e lunga discesa e un breve tratto di pianura e poi arriva il gran finale, gli ultimi 30km vedono prima il GPM1 Alto del Purche (8.5km all'8% di media influenzata da un breve tratto di discesa quasi in cima quindi le pendenze medie sono sul 9-10%), a seguire l'arrivo in salita GPMH di Monachil (19.3km al 5.6% di media), praticamente quindi sono una sola salita e non due, si parte da circa 700 metri di altezza e in 30km si sale fino a 2500 metri, se Nibali vuole vincere la Vuelta domani deve dare 1-2 minuti di distacco a Froome perché è il terreno che più gli si addice, serve l'impresa
>> Num. 14997 quick reply
File 150437867968.png - (12.71KB , 600x478 , PROFILCOLSCOTES_1.png )
14997
>>14996
Alto de Hazallanas
>> Num. 14998 quick reply
File 150437877683.png - (8.90KB , 600x478 , PROFILCOLSCOTES_2.png )
14998
>>14997
Alto del Purche
>> Num. 14999 quick reply
File 150437893851.png - (11.07KB , 600x478 , PROFILCOLSCOTES_3.png )
14999
>>14998
Sierra Nevada. Alto Hoya de la Mora. Monachil
>> Num. 15007 quick reply
File 150446902582.jpg - (392.04KB , 644x644 , 2017-07-19 15_03_09 1562372932772364901_387886909.jpg )
15007
E la tappa di oggi è stata una mezza delusione per quanto riguarda i movimenti in classifica, all'inizio è andata via una fuga e di questi è rimasto davanti solo Armee mentre gli altri perdevano contatto sulla prima salita, hanno poi attaccato Bardet, Kruijswijk e Yates, ripreso Armee sulla seconda salita Yates si è involato da solo tentando la vittoria in solitaria mentre dietro scattavano Contador e Lopez che hanno ripreso Bardet e Kruijswijk, per lungo tempo questo gruppetto è stato circa a 1 minuto da Yates e con 1 minuto di vantaggio sul gruppo maglia rossa
Nell'ultima salita Nibali ha provato un attacco ma vedendo che dietro il team sky aveva ancora due uomini freschi pronti a fare ritmo per tenergli testa e vedendo che nessun'altro di classifica voleva seguirlo ha deciso di desistere e farsi riprendere ben sapendo che in una salita del genere restare a ruota da notevoli vantaggi, davanti Lopez ha provato l'azione solitaria e dopo aver staccato Bardet e Kruijswijk ha fatto desistere anche Contador, preso anche Yates Lopez è andato a vincere la tappa mentre il gruppo ha ridotto il distacco e ripreso tutti gli altri fuggitivi, nel finale Zakarin ha attaccato recuperando preziosi secondi

Così al traguardo
1. LOPEZ
2. ZAKARIN 36''
3. KELDERMAN 45''
4. CHAVES 47''
5. FROOME 47''
6. WOODS 50''
7. NIBALI 53''
8. POELS 53''
9. MEINTJES 53''
10. BILBAO 01' 02''
11. ARU 01' 02''
12. BARDET 01' 23''
13. CONTADOR 01' 27''
14. ATAPUMA 01' 46''
15. KRUIJSWIJK 02' 17''

Lopez si conferma in salita il più brillante in questa seconda settimana, l'essere nato e vissuto oltre i 2000m ovviamente gli da un gran vantaggio nelle tappe in altura

Classifica generale:
1. FROOME Christopher
2. NIBALI Vincenzo + 01' 01''
3. ZAKARIN Ilnur + 02' 08''
4. KELDERMAN Wilco + 02' 11''
5. CHAVES RUBIO Johan Esteban + 02' 39''
6. LOPEZ MORENO Miguel Angel + 02' 51''
7. ARU Fabio + 03' 24''
8. WOODS Michael + 03' 26''
9. CONTADOR Alberto + 03' 59''
10. POELS Wout + 05' 22''

Poels è nella top 10 pur facendo il gregario, tanto per dire quanto è forte il team Sky

DOMANI GIORNO DI RIPOSO!
>> Num. 15008 quick reply
File 150447960764.png - (407.50KB , 532x1064 , 1501224299474.png )
15008
>>15007
Froome e Nibali a confronto
>> Num. 15009 quick reply
File 150455221541.png - (7.66KB , 600x478 , PROFIL.png )
15009
Domani c'è la sedicesima tappa che è la crono Circuito de Navarra - Logroño di 40km tutta di pianura, sulla carta Froome dovrebbe allungare il vantaggio un po' su tutti, farà più differenza questa crono che molte delle tappe di montagna che abbiamo visto in questi giorni
>> Num. 15012 quick reply
File 150462787191.jpg - (113.55KB , 720x720 , 2017-07-25 20_23_32 1566882843082524465_387886909.jpg )
15012
La cronometro è finita e come da previsione Froome vince e allunga in classifica, era anche prevedibile che Kelderman facesse molto bene e infatti si piazza secondo, ottimo terzo posto per Nibali che batte molti specialisti delle corse contro il tempo, bene Zakarin come da previsione, ottimo Contador, Poels fa vedere che se non deve tirare per Froome va molto forte e infatti arriva settimo, gli scalatori prendono un notevole distacco, Lopez e Aru tutto sommato limitano i danni rispettivamente con 2'44' e 3'03'', mazzata per Woods 3'40'' ma soprattutto per Chaves 4'01''

Questi i primi 5 di tappa:
1. FROOME
2. KELDERMAN + 00' 29''
3. NIBALI + 00' 57''
4. ZAKARIN + 00' 59''
5. CONTADOR + 00' 59''

Nuova classifica generale:
1. FROOME Christopher
2. NIBALI Vincenzo + 01' 58''
3. KELDERMAN Wilco + 02' 40''
4. ZAKARIN Ilnur + 03' 07''
5. CONTADOR Alberto + 04' 58''
6. LOPEZ MORENO Miguel Angel + 05' 25''
7. ARU Fabio + 06' 27''
8. POELS Wout + 06' 33''
9. CHAVES RUBIO Johan Esteban + 06' 40''
10. WOODS Michael + 07' 06''
>> Num. 15013 quick reply
File 150462853471.png - (18.00KB , 600x478 , PROFIL.png )
15013
Domani diciassettesima tappa di 180km da Villadiego a Los Machucos. Monumento Vaca Pasiega, dopo il giorno di riposo ci siamo spostati nel nord della Spagna e anche qui le salite non mancheranno, questa tappa ha 50km iniziali di pianura sull'altopiano poi si scende brevemente e ancora pianura, i primi 100km sono facili facili, in seguito affronteranno il GPM2 Portillo de Lunada (8.3km al 5.7%) che non è nulla di preoccupante, segue una lunga discesa fino a valle e un tratto di pianura, dopo questi 150km abbordabili arrivano i fuochi d'artificio finali, prima il GPM1 Puerto de Alisas (10km al 6%) poi una breve ma non semplice discesa e l'arrivo in salita GPMH Alto de los Machucos (7.2km al 8.7%) che detto così non sembra chissà quale salita mostruosa ma nella prima parte è una salita che va su a scale ovvero ripido-pianura-ripido-pianura, e in questo caso il ripido è proprio ripido infatti in un tratto si toccherà la pendenza record per questa Vuelta con il 26%, la seconda parte è tutta regolare tra il 10% e il 15% e vista la lunghezza del tratto forse è peggio del breve 26%, l'ultimo km spiana ancora, la Vuelta non è finita per niente, su quelle pendenze può succedere di tutto
>> Num. 15014 quick reply
File 150462859318.png - (9.24KB , 600x478 , PROFILCOLSCOTES_1.png )
15014
>>15013
Puerto de Alisas
>> Num. 15015 quick reply
File 150462864651.png - (9.84KB , 600x478 , PROFILCOLSCOTES_2.png )
15015
>>15014
Alto de los Machucos
>> Num. 15024 quick reply
File 150472213744.jpg - (372.00KB , 2000x1336 , chris%20froome%20weight%20loss%20tour%20de%20franc.jpg )
15024
Non ditemi che la Vuelta la vince questo qui…
>> Num. 15025 quick reply
File 150472389799.jpg - (185.73KB , 1080x1349 , 2017-08-13 09_33_25 1580326369103362199_387886909.jpg )
15025
Nella tappa di oggi è partita una fuga di 6 uomini, Villella si è preso i punti del primo GPM e poi si è staccato, dopo si è staccato anche Nielsen e davanti sono rimasti Alaphilippe, De Marchi, Denifl e Moreno, nel gruppo poco movimento tranne qualche attacco poco fortunato sulla penultima salita, arrivati al gran finale i 4 in testa si sono divisi e Denifl ha fatto una gran salita finale perdendo poco rispetto a quelli del gruppo e vincendo la tappa in solitaria
Ad inizio salita c'è stato un attacco di Contador e Lopez, dietro un gruppetto guidato da Nibali che è poi andato a riprendere Lopez, ancora più dietro il gruppo del team Sky con un Froome per la prima volta in difficoltà, Contador ha fatto una grandissima salita in solitaria arrivando secondo a 28 secondi da Denifl, a 1 minuto e 4 secondi è arrivato il quartetto con Lopez, Nibali, Zakarin e Majka, poco dopo Woods, Moreno e Kelderman, poi De La Cruz, Kruijswijk e Haig, Froome è arrivato scortato da Nieve con 1'46'', la classifica cambia ancora e Nibali accorcia le distanze, si può ancora fare!

1. FROOME Christopher
2. NIBALI Vincenzo + 01' 16''
3. KELDERMAN Wilco + 02' 13''
4. ZAKARIN Ilnur + 02' 25''
5. CONTADOR Alberto + 03' 34''
6. LOPEZ MORENO Miguel Angel + 04' 39''
7. WOODS Michael + 06' 33''
8. POELS Wout + 06' 40''
9. ARU Fabio + 06' 45''
10. DE LA CRUZ MELGAREJO David + 10' 10''
>> Num. 15026 quick reply
File 150472413634.png - (19.43KB , 600x478 , PROFIL.png )
15026
Domani tappa #18 di 169km da Suances a Santo Toribio de Liébana, i primi 105km sono di pianura poi arrivano due GPM3 e un GPM2 in rapida successione, seguono 15km di falsopiano e si fa un arrivo in salita su un GPM3, non è la tappa che ti rivoluziona la classifica ma qualche attacco per rubare preziosi secondi può starci

Dettaglio salite:
Collada de Carmona (4.8km al 7.2%)
Collada de Ozalba (6km al 6.6%)
Collada de la Hoz (7km al 6%)
Alto de Santo Toribio de Liébana (3.2km al 6.4%)
>> Num. 15030 quick reply
File 150478030943.jpg - (148.97KB , 790x724 , ff_2421.jpg )
15030
>>15025
>si può ancora fare!
SPERIAMOS! DAIS DAIS!
>> Num. 15031 quick reply
File 150480538270.jpg - (539.68KB , 700x700 , 2017-08-26 16_22_57 1589954576739878376_387886909.jpg )
15031
Tappa di oggi molto movimentata, 20 uomini in fuga nella prima parte hanno preso molto rapidamente vantaggio sul gruppo fino ad arrivare a oltre 12 minuti assicurandosi un vantaggio incolmabile da parte del gruppo, pian piano sulle salite si sono staccati un po' tutti fino a che non sono rimasti solo più Armee e Lutsenko all'inizio dello strappo finale, Armee ha sfiancato Lutsenko con un alto ritmo e gli ha rifilato 30 secondi solo nell'ultimo km andando a vincere la prima corsa della sua lunga carriera, terzo Visconti che stava rimontando da dietro
Nel gruppo ci sono stati vari attacchi sulla penultima salita, De La Cruz e Contador i più attivi, ma ci hanno provato anche Zakarin e Nibali, l'unico a riuscire nell'attacco è stato però Fabio Aru che è andato a prendere più di 1 minuto sugli altri, grande azione per lui che però ha un po' pagato lo sforzo sulla salita finale perdendo parte del vantaggio accumulato, quel poco vantaggio è comunque bastato per superare Poels e agganciare Woods al settimo posto della generale
Piccola crisi per Nibali nell'ultimo km che va a perdere 21 secondi da Froome, ha probabilmente pagato i tanti sforzi di questi giorni nel provare ad attaccare il leader, rimane comunque tutto aperto per la vittoria finale visto quello che ci attende sabato

Classifica:
1. Froome
2. Nibali 01' 37''
3. Kelderman 02' 17''
4. Zakarin 02' 29''
5. Contador 03' 34''
6. Lopez 05' 16''
7. Woods 06' 33''
7. Aru 06' 33''
9. Poels 06' 47''
10. Kruijswijk 10' 26''
>> Num. 15032 quick reply
File 150480577169.png - (17.60KB , 600x478 , PROFIL.png )
15032
Domani diciannovesima tappa di 150km da Caso. Parque Natural de Redes a Gijón, tappa abbastanza corta ma non semplice, dopo 20km un GPM1, a metà tappa due GPM3, a 20km dall'arrivo ancora un GPM3 con pendenze non male, verrebbe da dire che sia una tappa di quasi transizione ma ormai attaccano tutti i giorni quindi mi aspetto attacchi anche domani, la fuga classica di sicuro ci sarà e sembra buon terreno per Villella che farà collezione di punti sulle salite se riesce ad andare in fuga, poi quell'ultima salita è effettivamente invitante se vuoi provare qualche attacco, specialmente per le posizioni tra le 5 e la 10 di classifica

Dettaglio delle salite:
Alto de la Colladona (7km al 6.8%) - GPM1
Alto de Sto. Emiliano (6.8km al 4.5%) - GPM3
Alto de la Falla de Los Lobos (14.3km all'8.2%) - GPM3
Alto de San Martín de Huerces (4.5km al 7.2%) - GPM3
>> Num. 15033 quick reply
File 150480580212.png - (9.28KB , 600x478 , PROFILCOLSCOTES_1.png )
15033
>>15032
Il GPM1
>> Num. 15035 quick reply
Video 150486572544.webm - (3.56MB , 640x360 , CAPRE_CAPRE_CAPRE_CAPRE.webm )
15035
Intanto, al Giro d'Albione…

Sì, lo so che sono pecore
>> Num. 15039 quick reply
File 150489061029.jpg - (132.88KB , 666x832 , 2017-07-12 15_30_04 1557313056203379594_387886909.jpg )
15039
Nella tappa di oggi già dall'inizio è andata via una fuga bella corposa con oltre 20 corridori (tra i quali Villella che ha fatto preziosi punti sulle salite) e hanno preso molto velocemente un vantaggio superiore ai 15 minuti, per strada questo gruppetto ha perso pezzi e dopo l'ultima salita erano solo più in 9 a giocarsi la vittoria, ha vinto De Gent in volata
Il gruppo è stato compatto fino all'ultima salita dove Contador prima e Zakarin a seguire hanno provato degli attacchi prendendo un discreto vantaggio ma nel tratto di discesa e quello successivo di pianura il gruppo era avvantaggiato e sono stati ripresi entrambi, quindi niente di fatto per la classifica generale
>> Num. 15040 quick reply
File 150489113275.png - (16.22KB , 600x478 , PROFIL.png )
15040
Domani ventesima tappa di 118km da Corvera de Asturias all'Alto de l'Angliru, è l'ultima tappa utile per cambiare la classifica prima dell'arrivo di Madrid ed è la tappa regina o quantomeno quella con la salita che negli ultimi anni si è affermata come la regina della Vuelta, tappa molto corta ma tutt'altro che facile, subito all'inizio c'è una salita non segnata come GPM ma non stiamo certo parlando di un cavalcavia, è almeno un GPM3 se non 2, dopo la discesa seguono 50km di pianura leggermente in salita nella seconda parte e poi via con il gran finale, due GPM di prima categoria, il primo per niente facile, e l'arrivo in salita dell'Angliru GPMH con il famoso cammino delle capre a pochi km dalla vetta con percentuali superiori al 22%, potrebbe succedere di tutto perché sui 7km finali dell'Angliru si possono prendere con facilità 5 o più minuti, anche perché gli attacchi saranno tanti, e qualcuno ci proverà già sulle salite precedenti

Dettaglio salite:
Alto de la Cobertoria (8.1km all'8.6%)
Alto del Cordal (5.7km all'8.6%)
Alto de L'Angliru (12.5km al 9.8%)
>> Num. 15041 quick reply
File 150489117338.png - (8.39KB , 600x478 , PROFILCOLSCOTES_1.png )
15041
>>15040
Alto de la Cobertoria
>> Num. 15042 quick reply
File 150489119172.png - (8.90KB , 600x478 , PROFILCOLSCOTES_2.png )
15042
>>15041
Alto del Cordal
>> Num. 15043 quick reply
File 150489121332.png - (11.04KB , 600x478 , PROFILCOLSCOTES_3.png )
15043
>>15042
Alto de L'Angliru
>> Num. 15044 quick reply
File 15048913527.jpg - (45.67KB , 640x480 , 1427_angliru1g1273228422uploaduser.jpg )
15044
>>15043
>> Num. 15046 quick reply
File 150495125228.png - (1.69MB , 2096x7217 , ugualos19.png )
15046
>>15039
TENGAS LES CLASSIFICHES, BUONUOMIS!
>> Num. 15049 quick reply
Video 150498364345.webm - (3.20MB , 960x540 , vueltacorretta_20170909184152_900k_19_36_45_54.webm )
15049
Alloras?
>> Num. 15052 quick reply
File 150499073920.jpg - (438.96KB , 640x640 , 2017-08-24 14_09_42 1588437957089694328_387886909.jpg )
15052
La tappa di oggi ha avuto un finale da favola con Contador che scatta dal gruppo all'inizio dell'Angliru e va a riprendere i vari fuggitivi (che avevano al massimo 1 minuto di vantaggio) e va a vincere sulla salita regina dell'ultima tappa di montagna della carriera nella corsa più importante della sua Spagna, questa vittoria l'aveva cercata per tutta la corsa e finalmente è arrivata all'ultima chance, riesce anche a migliorare la sua classifica andando al quarto posto
Il resto della classifica è cambiata e non poco, non cambia la maglia rossa di Froome che vince questa Vuelta arrivando terzo dietro il suo compagno di squadra Poels che con questa tappa risale la classifica fino al sesto posto, il team sky come al solito ha i gregari che fanno meglio degli altri capitani, Froome va a spezzare diverse maledizioni come quella che lo vedeva incapace di vincere le corse al di fuori del Tour de France e e l'incapacità di vincere se a correre per la vittoria c'era anche Nibali, l'altro grande della sua generazione
A proposito di Nibali, il secondo posto in classifica è stato messo al sicuro, ma non c'è stata proprio chance di provare qualche attacco al primo posto, è sembrato un po' in difficoltà, se per difficoltà possiamo chiamare un arrivo nelle prime posizioni, forse complice la caduta che ha avuto nella discesa bagnata della seconda montagna (sulle prime due salite c'era pioggia)
E gli altri? Zakarin fa una grande prestazione e all'ultimo stacca Kelderman e agguanta un prestigioso podio dietro due mostri sacri, Kelderman vede svanire il sogno del podio e si dovrà accontentare di un comunque onorevole quinto posto, Kruijswijk fa una grande tappa e con il settimo posto di oggi risale fino al nono posto, Woods sempre brillante sarà il settimo di classifica, Lopez oggi ha pagato un po' gli sforzi delle settimane precedenti e dovrà accontentarsi dell'ottavo posto, Aru oggi è crollato, non so cosa sia successo ma ha perso 15 minuti
Buona notizia per noi italiani, visto che sono finite le montagne è ufficiale che la maglia di miglior scalatore è di Villella, non so bene se la questione per la maglia verde è già chiusa, forse domani Trentin con una vittoria di tappa può prenderla

Classifica generale praticamente definitiva:
1. FROOME Christopher
2. NIBALI Vincenzo + 02' 15''
3. ZAKARIN Ilnur + 02' 51''
4. CONTADOR Alberto + 03' 11''
5. KELDERMAN Wilco + 03' 15''
6. POELS Wout + 06' 45''
7. WOODS Michael + 08' 16''
8. LOPEZ MORENO Miguel Angel + 08' 59''
9. KRUIJSWIJK Steven + 11' 04''
10. VAN GARDEREN Tejay + 15' 36''
11. CHAVES RUBIO Johan Esteban + 16' 32''
12. MEINTJES Louis + 17' 15''
13. ARU Fabio + 21' 27''
14. ROCHE Nicolas + 21' 46''
15. PARDILLA BELLON Sergio + 22' 45''
>> Num. 15053 quick reply
File 15049909296.png - (29.43KB , 600x478 , PROFIL.png )
15053
Domani ventunesima e ultima tappa di soli 118km da Arroyomolinos a Madrid, sarà una passerella finale e si lotterà solo per la vittoria di tappa, ci si sposta dal nord della Spagna fino alla zona di Madrid e quindi la tappa inizierà più tardi del solito per finire all'ora di cena, niente da segnalare sull'altimetria, è tutta piatta con circuito finale a Madrid
>> Num. 15057 quick reply
Video 150506491290.webm - (3.90MB , 480x288 , Lo_spagnolo_per_tutti.webm )
15057
>>15053
E quindi è tutto ugualos

OLÉ!!!
>> Num. 15058 quick reply
File 150512379035.png - (1.21MB , 1386x6317 , ES FINITOS TUTTOS!.png )
15058
>El italiano Matteo Trentin (Quick Step) ha sido el vencedor de la etapa final de La Vuelta 2017, donde se ha proclamado vencedor final un Chris Froome (Team Sky) que se convierte en el primer británico en llevarse la gran vuelta española. Trentin ha sido el más rápido en el Paseo de La Castellana y ha sumado su cuarto triunfo de etapa en esta edición, pero se ha quedado a dos puntos de llevarse una clasificación de la regularidad que también se ha llevado Froome al acabar 11º en el sprint final.

>Como es habitual, la jornada final ha servido de homenaje a los corredores que han acabado La Vuelta (158 en esta edición) y a sus ganadores. Team Sky, el podio final formado por Chris Froome –primer británico en ganar La Vuelta–, Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) e Ilnur Zakarin (Katusha-Alpecin) y, sobre todo, un Alberto Contador (Trek-Segafredo) que ha podido entrar en solitario en Madrid el día de su retirada, han brindado y se han hecho fotos para el recuerdo.

>La entrada al circuito final ha estado marcada por la batalla entre los equipos Team Sky y Quick Step por la clasificación de la regularidad de La Vuelta, que Chris Froome ha empezado dominando pero que el triple vencedor de etapa Matteo Trentin tenía opciones a arrebatar si puntuaba en el sprint intermedio, situado en el tercer paso por la meta de La Castellana, y ganaba la etapa. El italiano ha conseguido pasar en primer lugar, evitando que Froome puntuara, gracias al marcaje de su compañero Julian Alaphilippe.

>Una vez superado el sprint, ha llegado el momento de los ataques con una fuga de Alessandro De Marchi (BMC), Rui Costa (UAE Team Emirates) y Nicholas Schultz (Caja Rural-Seguros RGA), que han logrado llegar destacados hasta el paso por la última vuelta. Allí ha empezado la lucha para preparar un sprint final en el que Matteo Trentin (Quick Step) ha sido más rápido que Lorrenzo Manzin (FDJ) y Soren Kragh Andersen (Team Sunweb) para acabar logrando su cuarta victoria de etapa.

HAIS CAPITOS???
>> Num. 15064 quick reply
File 150556236464.jpg - (492.51KB , 2048x1390 , DJ0_ynTX0AE44lC_jpg large.jpg )
15064
CIAO SFIGATI!!!
>> Num. 15065 quick reply
>>15064
Alleggerirsi così tanto per andare più forte in salita è contro le regole!
>> Num. 15066 quick reply
File 150558248746.jpg - (23.74KB , 400x261 , EnzoPaoloTurchiMicio.jpg )
15066
>>15065
E non ha nemmeno il caschetto
>> Num. 15069 quick reply
File 150577243123.jpg - (181.12KB , 1080x1349 , 2017-09-12 20_09_20 1602389710818525974_387886909.jpg )
15069
Hanno annunciato che il Giro 2018 partirà da Israele con un cronoprologo a Gerusalemme, poi una tappa da Haifa a Tel Aviv e una tappa attraverso il deserto del Negev, poi si trasferiranno in Sicilia
>> Num. 15070 quick reply
>>15069
Ho sentito e la cosa mi perplime alquanto
>> Num. 15071 quick reply
File 150582862571.jpg - (26.04KB , 310x450 , gino bartali.jpg )
15071
>>15070
Antisemita.
>> Num. 15072 quick reply
File 150584294240.jpg - (95.50KB , 719x869 , perplesso.jpg )
15072
>>15071
Conosco la vicenda e rimango comunque perplesso
>> Num. 15073 quick reply
File 150584623131.jpg - (444.38KB , 1080x1349 , 2017-08-15 15_43_46 1581962327598947510_387886909.jpg )
15073
>>15072
Non devi essere perplesso, molto spesso i grandi giri partono da nazioni differenti e queste nazioni pagano bene per poter organizzare queste tappe, sossoldi
>> Num. 15075 quick reply
File 150590353751.png - (259.34KB , 1048x1110 , Schermata 2017-09-20 alle 12_21_18-fullpage.png )
15075
Nel frattempo…
>> Num. 15076 quick reply
>>15075
e…

http://www.gazzetta.it/Ciclismo/20-09-2017/cronometro-iridata-dumoulin-d-oro-220720530718.shtml
>> Num. 15077 quick reply
File 150593463136.jpg - (206.55KB , 1080x1349 , 2017-08-30 14_58_56 1592811394973547665_387886909.jpg )
15077
>>15076
Domolino è in grandissima forma, se faceva il Tour o la Vuelta mi sa che poteva vincerne almeno uno
Ottima prestazione di Moscon che è giovanissimo ma è già li con i grandi
>> Num. 15078 quick reply
Israele è considerato in un certo senso Europa.
>> Num. 15080 quick reply
>>15077
Per me ha deciso di riposarsi apposta per il mondiale: non voleva rischiare dopo la prestazione incolore al Giro di Isvizzera (che non è tutto 'sto granché, digiamolo, ma il Giro lo aveva sfiancato)
>> Num. 15092 quick reply
File 150627243854.png - (589.84KB , 808x514 , Cattura.png )
15092
Lassio qui:

http://www.gazzetta.it/Ciclismo/24-09-2017/mondiali-bergen-sagan-tripletta-storica-battuto-kristoff-220822426242.shtml
>> Num. 15093 quick reply
File 150627723274.jpg - (386.86KB , 1080x1350 , 2017-09-12 20_19_15 1602394701310612823_237084588.jpg )
15093
>>15092
L'italia c'è andata vicina sia con Moscon che ha provato una fuga sul finale assieme ad Alaphilippe sia con Trentin che in volata è stato un po' fesso a farsi chiudere ed è arrivato solo quinto, peccato
>> Num. 15094 quick reply
File 150627926143.jpg - (138.41KB , 750x877 , Partial-Face-Transplants.jpg )
15094
>>15093
Moscon è stato poi SQUALIficato per essersi attaccato al tram all'ammiraglia, Trentin è arrivato quarto
>> Num. 15111 quick reply
File 150738861199.jpg - (534.93KB , 725x725 , 2017-06-27 14_24_40 1546408444776859267_387886909.jpg )
15111
E negli ultimi appuntamenti dell'anno Uran ha vinto la Milano-Torino l'altro giorno e oggi Nibali ha vinto il Giro di Lombardia
>> Num. 15112 quick reply
Video 150739523428.webm - (3.90MB , 640x360 , deplus.webm )
15112
>>15111
E De Plus è andato a castagne. Per fortuna è quasi sano e salvo
>> Num. 15114 quick reply
File 150747968948.png - (431.21KB , 643x611 , Sele scopisce Trentin.png )
15114
Altra buonissima notizia per il nostro ciclismo
>> Num. 15123 quick reply
File 150808715460.png - (545.73KB , 809x482 , Cattura.png )
15123
Le buone notizie continuano
>> Num. 15125 quick reply
File 150835307234.jpg - (180.35KB , 1080x857 , 2017-09-09 17_56_06 1600148325914890560_237084588.jpg )
15125
Hanno annunciato il Tour 2018, faranno una tappa di 65km lol
>> Num. 15126 quick reply
>>15125
65 km, che tipo di tappa? Una cronometro?
>> Num. 15127 quick reply
File 150835780728.jpg - (129.27KB , 1024x768 , 17percorsotour-1024x768.jpg )
15127
>>15126
No proprio una tappa in linea, sono 3 salite dei Pirenei senza un metro di pianura, è ampiamente la tappa in linea più corta di sempre


Cancella post []
Password  
Segnala post
Motivo