-  [WT]  [Home] [Manage]

[Indietro]
Modalità post: Risposta
Email b i u s sp
Soggetto   (risposta a 9898)
Messaggio
File
URL File
Embed  
Password  (per cancellare post e file)
  • Tipi di file supportati: GIF, JPG, MP3, PNG, WEBM
  • Massima dimensione del file 4000 KB.
  • Le immagini più grandi di 250x250 pixel saranno ridimensionate.
  • Ci sono 531 post unici. Vedi catalogo

  • Blotter aggiornato il: 2012-08-26 Vedi/Nascondi Vedi Tutti

Num. 9898
  Spiegazioni sulla vita negli Stati Uniti
>> Num. 9899 quick reply
interessante, soprattutto la solitudine e la vuotezza delle persone
quattro chiese per 500 abitanti è l'emblema del loro concetto di unità
>> Num. 9900 quick reply
  mi sono guardato un paio di video
questo è terrificante, non vivrei mai negli usa
>> Num. 9901 quick reply
Non mi ricordo chi, però vidi un video su youtube in cui una nera americana che vive in italia parlava delle differenze e menzionava questa "road rage" che io pensavo fosse solo una cosa da cartone tipo Simpson.
Mi vidi dei video e zio billy gli americani non stanno bene, c'è proprio qualcosa nell'aria che li rende violenti e strani.
>> Num. 9902 quick reply
>>9901
>Mi vidi dei video e zio billy gli americani non stanno bene, c'è proprio qualcosa nell'aria che li rende violenti e strani.
Tu ci scherzi, ma sono stati fatti esperimenti su larga scala. Gli USA non sono una vera e propria nazione, sono un grosso esperimento
>> Num. 9903 quick reply
A me fanno ridere gli italioti che scappano via dall'italietta perché hurr non ci sono prospettive, e poi li vedi a fare gli operai del cazzo sottopagati in altri paesi. Fa ridere anche come piano piano si rendano conto che la vita che si immaginavano non era come nei filmetti che guardavano. La verità è che l'italiota è un subumano puttana d' attenzione che non riesce a farsi i cazzi suoi e critica gli altri popoli quando questi giustamente s'incazzano quando fai l'invadente. Ricordo quella cogliona di namida che criticava i giapponesi perché non parlavano e non si facevano toccare. Al di là che la gente in generale è affabile e gentile con te solo se sei bello/a, tutto il resto non conta, ma il fatto che è solo prerogativa del nostro popolo il toccarsi e il parlarsi ogni cinque minuti solo per dare aria alla propria bocca. Neanche il più subumano degli arabi o degli spagnoli si comporta così. Solo noi. E poi ci incazziamo quando la gente prende le distanza. Nel mio piccolo posso dire che odio questo atteggiamento invadente, io ci vivrei da dio in questi posti dove la gente si fa i santi cazzi propri. Quando vado a lavoro vedo i miei collegi che per 8 ore ne passano almeno 6 a cazzeggiare. A volte lo vedono come un obbligo, quello di parlare con gli altri. Come l'altro giorno quando un collega si è affiancato in postazione ed ha subito sentito il bisogno di parlarmi di valentino rossi per 15 minuti impedendomi di prepararmi i sistemi, collega che non ho mai cagato s'intende eh, si è avvicinato ed ha cominciato a parlare senza che gli dessi una minima impressione di voler conversare con lui. Questo è l'italiota. Che poi va all'estero e rimpiange la lasagna della mamma. Ma che vadano a cagare.
>> Num. 9904 quick reply
A 7:30 del primo video c'è un MUU MUU DAI DAI
Ora torno a guardare
>> Num. 9905 quick reply
>>9902
No, io non scherzo. Io sono genuinamente convinto che esistano terre civilizzate, come l'europa, ed altro che sono ancora selvatiche, che l'uomo non ha ancora domato.
>> Num. 9935 quick reply
  Altre cose sul Texas


Cancella post []
Password  
Segnala post
Motivo