-  [WT]  [Home] [Manage]

[Indietro]
Modalità post: Risposta
Email b i u s sp
Soggetto   (risposta a 10745)
Messaggio
File
URL File
Embed  
Password  (per cancellare post e file)
  • Tipi di file supportati: GIF, JPG, MP3, PNG, WEBM
  • Massima dimensione del file 4000 KB.
  • Le immagini più grandi di 250x250 pixel saranno ridimensionate.
  • Ci sono 444 post unici. Vedi catalogo

  • Blotter aggiornato il: 2017-10-11 Vedi/Nascondi Vedi Tutti

File 155818775035.png - (49.79KB , 640x416 , _104057230_shale_gas_extraction_640-nc.png )
10745 Num. 10745
Le tecniche di fratturazione idraulica sono una causa di terremoti localizzati anche a medio-alta intensità, sopra al magnitudo 5 richter.

Similmente, in Italia si stanno effettuando alcune iniezioni di gas ad alta pressione in riserve e caverne sotterranee, a scopo di stoccaggio. La faccenda non é stata approvata da geologi, ma da politici.

https://www.lanuovariviera.it/category/notizie-del-giorno/correlazione-tra-stoccaggio-gas-e-terremoti-lunedi-su-report-le-aziende-petrolifere-provaron
o-a-spaventarci/

http://www.zonalocale.it/2019/05/14/stoccaggio-gas-e-sismicita-indotta-qual-e-la-situazione-in-abruzzo-/39697?e=vastese
>> Num. 10746 quick reply
Non ho capito.
>> Num. 10747 quick reply
>>10746
'attività umana può indurre terremoti, anche pericolosamente forti, talvolta. È un fatto scientificamente comprovato ma in Abruzzo se ne sono fottuti altamente e stanno facendo operazioni che nessun geologo sano di mente approverebbe
>> Num. 10748 quick reply
>>10747
Continuo a non capire, se non mi spieghi come funziona lo stoccaggio di gas io non ci arrivo a capire se influenza o meno l'andamento dei terremoti, e mi sembra soltanto la solita propaganda no-tap.
Sono due articoli che sembrano scritti a caso e senza contesto tipo quelli degli antivaccinisti, dove starebbe l'autorità scientifica?
Also, per quel poco che ricordo di scienze della terra, i terremoti scatenati dovrebbero essere alquanto superficiali e con epicentri non oltre i 2km di profondità, no?
>> Num. 10749 quick reply
>>10748
ma smerdare così op, dopo soli due post, è legale?
>> Num. 10750 quick reply
>>10749
in realtà cerco solo di capire quello che sarà il nuovo terrapiattismo "di sinistra"
>> Num. 10751 quick reply
>>10749
Non ha smerdato niente, al massimo smerda il programma chiamato Report se le notizie che diffondono dovessero rivelarsi aria fritta.

https://www.cronachepicene.it/2019/05/15/la-piovra-sotto-la-citta-un-doc-contro-lo-stoccaggio-del-gas-in-riviera/120567/
>> Num. 10752 quick reply
Ma perché queste stronzata sì e un rigassificatore no?
>> Num. 10753 quick reply
>>10748
Scusa se sono sparito.
Non sono geologo esperto, ma ho colleghi geologi che lavorano e studiano proprio la riattivazione di faglia. Se vuoi Lunedì chiedo qualche articolo e mi informo a dovere.
Comunque provo a riportarti quel che so e che ho capito fino ad oggi.
Ci sono mille modi e mille ragioni per iniettare acqua o gas nel sottosuolo. Come premessa, tieni a mente che una volta che hai completato il pozzo, puoi usarlo sia per tirare fuori gas o petrolio (pozzo di produzione) o per iniettare qualcosa.
Un bacino non è un lago sotterraneo, è più qualcosa che assomiglia a della ghiaia ben compattata: hai una roccia spugnosa in cui un 10-20% di volume è "vuoto" e ospita una miscela di petrolio o di gas che tutti bramano.
Per tutta una serie di questioni, tra cui le pressioni capillari e le viscosità, questi fluidi fanno una fatica enorme a spostarsi, quindi per estrarre la pratica più comune è iniettare l'acqua in un pozzo per produrre da quello vicino. In alternativa da qualche tempo va di moda iniettare anidride carbonica, perché se nell'estrarre petrolio riuscissimo anche a ridurre la CO2 presente nell'atmosfera sarebbe un colpaccio.
Le pompe in testa ai pozzi non scherzano, arrivano e sorpassano tranquillamente i 200 bar. A questa pressione devi aggiungere la pressione idrostatica della colonna d'acqua che arriva fino al bacino, a 2 o 3 km di profondità. Le pompe possono causare pressioni così altre che la roccia effettivamente si sgretola. E quando succede, improvvisamente diventa anche facile estrarre gas e petrolio perché tutto scorre 100 volte meglio.
Se questo sgretolamento viene effettuato accanto a qualche faglia, e il processo continua per parecchio tempo, l'energia immagazzinata in una roccia non trova più la solida opposizione del bacino, ma viene tenuta ferma solo da roccia già danneggiata. Può seguire una reazione a catena, specie in presenza di faglie verticali alte decine di km.
Lunedì chiedo ulteriori informazioni, ma le premesse tecnicamente accurate sono queste.
>> Num. 10757 quick reply
>>10753
Grazie della spiegazione, se sai dirmi di più ancora meglio perché detta così sembra il sassolino lanciato da Willy il coyote che magicamente diventa il macigno che lo schiaccia.
A me pare comunque strano che gli equilibri geologici siano così instabili da essere modificabili con interventi così irrilevanti. La storia della faglia verticale è comunque convincente.


Cancella post []
Password  
Segnala post
Motivo