-  [WT]  [Home] [Manage]

[Indietro]
Modalità post: Risposta
Email b i u s sp
Soggetto   (risposta a 10178)
Messaggio
File
URL File
Embed  
Password  (per cancellare post e file)
  • Tipi di file supportati: GIF, JPG, MP3, PNG, WEBM
  • Massima dimensione del file 4000 KB.
  • Le immagini più grandi di 250x250 pixel saranno ridimensionate.
  • Ci sono 533 post unici. Vedi catalogo

  • Blotter aggiornato il: 2017-10-11 Vedi/Nascondi Vedi Tutti

File 151784801986.png - (229.83KB , 422x348 , Schermata da 2018-02-05 17-14-28.png )
10178 Num. 10178
>As the public use of surgical masks becomes widespread in Japan, people have started using them as fashion items, to enhance their beauty, to hide ungroomed faces and conceal identities. Now an increasing number of youngsters are becoming dependent on wearing these masks to cope with the anxiety they feel when interacting with people. While initially comforting, mask dependency further alienates them from society and worsens their mental problems. Will they ever be able to take off the mask?

https://www3.nhk.or.jp/nhkworld/en/vod/lens/2056041/

Differenze coi muslimi? 0.
Espandi tutte le immagini
>> Num. 10179 quick reply
File 151784818539.jpg - (29.98KB , 1050x576 , maxresdefault.jpg )
10179
Se gli tolgono la maschera poi crepano?
>> Num. 10180 quick reply
>pol
>> Num. 10182 quick reply
Bisognerebbe insegnare il Giapponese ai bambini così poi possono prendere per il culo la loro società malata e incestuosa con più facilità.

Certo, rovinerebbe l'intero settore dell'intrattenimento perché ti basterebbe vedere cosa fanno i Giapponesi per divertirti. Ma ne varrebbe la pena.
>> Num. 10185 quick reply
So che non siamo su /rd/ e tutto, però ogni volta che vedo l'internet parlare del Giappone mi sembra di vedere qualcuno che parla del buffone della classe.
Prima o poi devo andarci e vedere come è davvero. Stessa cosa che dovrei fare con la Svezia, fra parentesi.
>> Num. 10186 quick reply
>>10185
E scoprirai che a differenza di come appare nei manga è probabilmente il posto più noioso del pianeta.
L'unico posto al mondo dove la popolazione non lavora per vivere, ma vive per lavorare.
>> Num. 10187 quick reply
  >>10186
>> Num. 10189 quick reply
>>10178
>Differenze coi muslimi? 0.
>parla di qualcosa che non ha nulla in comune con burqua e connessi

anon, cosa.
>> Num. 10190 SABBIA! quick reply
>>10187
ah beh meno male che hai risposto postando un video youtube dove si vede una asiatica con su scritto STEREOTIPI SUL JAPPONE XDDD guarda ora me lo vedo tutto, ottimo spunto per discussioni
>> Num. 10193 quick reply
>>10186
>L'unico posto al mondo dove la popolazione non lavora per vivere, ma vive per lavorare.
Anche questa cosa, ad esempio. Ma è vero per tutti, oppure riguarda solo i dipendenti di certe aziende? e quanto di quelle ore passate sono lavoro effettivamente svolto, oppure stanno solo li a far finta, come gli studenti che dicono di studiare tutto il giorno?
>> Num. 10194 quick reply
>>10193
Il più delle informazioni che ho viene da anime e manga. Ma è talmente onnipresente che deve per forza avere un fondo di verità.
I giapponesi DEVONO lavorare tutto il tempo. Pendere una pausa, uscire in orario dall'ufficio o (orrore!) lavorare part time per loro è un qualcosa di inaccettabile.
Hanno questa cosa, che sembra un retaggio del bushido, che l'impiegato deve dedicarsi anima e corpo al datore di lavoro/shogun. Deve far vedere agli altri di avere qualche tipo di impegno in qualunque ora del giorno, non sia mai che venga spottato come sad Keanu a mangiarsi un panino seduto su una panchina.
E talvolta questa è la conseguenza di scalette di lavoro strettissime che costringono il dipendente a lavorare fino a mezzanotte in qualunque caso per renderlo fattibile.
>> Num. 10195 quick reply
>>10190
Che comunque non contraddice quello che è scritto nel post a cui risponde.
>> Num. 10196 quick reply
>L'unico posto al mondo dove la popolazione non lavora per vivere, ma vive per lavorare
dimentichi la brianza
>> Num. 10198 quick reply
>>10194
Si ma vedi, il dipendente sofferente è talmente onnipresente che non può essere vero, l'onnipresenza intendo. L'immagine della grande colonia con le formiche che si ammazzano per la regina è meravigliosa e poetica, ma quanti cazzo di dipendenti ci possono essere in un paese? e non fate battutine sui forestali in bassa italia.

Poi all'interno dei dipendenti ci sono poi quelli che non possono lavorare sempre, tipo i camerieri, non è che si possono inventare da lavorare. Ed i lavoratori autonomi?
Tipo su due piedi, Natsuyuki rendezvou (perché anch'io ho imparato tutto dagli anime), lei lavora in un negozio di fiori, ma mica si uccide di lavoro.

Niente, dovrei comprarmi un libro di sociologia o sarcazzo si dice, però è troppa fatica.
>> Num. 10199 quick reply
>>10198
Tende ad essere un po' la stessa cosa. Ovviamente ci sono diversi tipi di lavoratori con diversi orari. Ma in generale vale ovunque la stessa mentalità. Meno pause possibili, straordinari quanto più si può, totale devozione per il capo. Se uno rallenta viene visto come un'intralcio per gli altri o come uno che cerca di scaricare sui colleghi e questo può portare a pesanti mobbing.
Persino a scuola uno deve mettersi anima e corpo nello studio poichè altrimenti i compagni si vedrebbero rovinati la media della classe e di conseguenza per le strane meccaniche sociali giapponesi anche il loro stesso prestigio verrebbe meno pure a prendere i voti massimi individualmente.
Qui non si tratta solo di orari lavorativi ma della mentalità in generale del giapponese medio. E' gente a cui viene inculcato che devono essere un ingranaggio ben oliato della società, che cercare alternative (di vita, lavoro, qualunque) è una cosa immatura e dannosa, e chi non sta al passo è una palla al piede per gli altri e gli deve essere fatto pesare il più possibile.
>> Num. 10200 quick reply
>>10199
Tanto per darti un'idea se un giapponese ti vede col morale a terra non ti chiede "cosa ti è successo" o "ti serve qualcosa" o che.
Normalmente ti dirà "guarda che il tuo musone rovina l'atmosfera per gli altri, ripigliati!"
>> Num. 10214 quick reply
Nel mio ufficio lavorava un giapponese. Faceva neanche un terzo del nostro lavoro ed era impegnato tutto il giorno. Noi facevamo il triplo delle cose e passavamo ore su YouTube. Mai capito che cazzo facesse tutto il giorno.
>> Num. 10217 quick reply
>>10214
Questa è un'altra caratteristica interessante.
Sembra che loro mettano un sacco di impegno nelle cose ma nel modo sbagliato.
Tanto per dare un'idea hanno un metodo di studio estremamente basato sulla memoria.
Imparano le lingue come fossero dei traduttori di google basandosi unicamente sul significato da dizionario della parola. Come prova ci sono svariati giochini hentai tradotti "ufficialmente" dai giappi. O lo storico meme "all of your bases are belong to us". Hanno metodi che trasformano i bambini in calcolatrici umane, ma poi a chiedergli di farti il dimensionamento di un cavo che deve portare tot voltaggio/ampere da qui a li vanno completamente nel pallone. Esercizi matematici come capovolgere una sfera per loro sono un qualcosa di alieno.
Il risultato è che si ammazzano di studio a scuola facendo anche le scuole pomeridiane in aggiunta alle normali, si ammazzano sul lavoro, e alla fine rendono la metà di quanto rende Giggino O'Puggile in qualsiasi cosa fanno.
>> Num. 10218 quick reply
  >>10217
Dimeticavo il video relato.
>> Num. 10219 quick reply
>>10196
Non so perché, ma ho lollato irl.
>> Num. 10220 quick reply
>>10219
Hai associato la Brianza a Lambrenedetto che parlava dei lavoratori lombardi che laurano laurano e poi vanno a bere lo spriss alle 7 di sera nel bar ogni giorno
>> Num. 10221 quick reply
>>10214
Ho sentito da espatriati in cina, corea, giappone e quelle parti che dipende dalla loro "cultura" aziendale; essenzialmente è una gara per chi si mostra più operoso, enfasi sul mostrarsi più che l'essero effettivamente. Per mostrarti operoso, cerchi sempre di andartene via quando se ne va il tuo superiore, il quale cerca di mostrarsi operoso andando via quando se ne via il suo di superiore, e così via su per l'organigramma aziendale. Il risultato sono ore ed ore in più riempite di nulla assoluto. E poi ovviamente si va tutti a bere come stronzi, perché se te lo chiede il capo come puoi rifiutare. Ho sentito che l'ultima cosa è un po' in fase calante, ma immagino l'effetto che può avere sulle famiglie avere uno o addirittura due coniugi che arrivano a casa stanchi e sbronzi, con la certezza che domani dovranno fare lo stesso.
>> Num. 10224 quick reply
>>10221
Ah ho scordato di dire che sono un uomo
>> Num. 10225 quick reply
>>10217
Infatti non sapeva spiccicare una parola d'inglese mentre il collega napule si faceva capire abbastanza. Poi è stato anche il primo ad essere licenziato quando è stato ristrutturato l'organico. L'azienda lo ha sempre ritenuto inutile ed era lì solo perché sapeva parlare giapponese


Cancella post []
Password  
Segnala post
Motivo