-  [WT]  [Home] [Manage]

[Indietro]
Modalità post: Risposta
Name
Email b i u s sp
Soggetto   (risposta a 13540)
Messaggio
File
URL File
Embed  
Password  (per cancellare post e file)
  • Tipi di file supportati: GIF, JPG, MP3, PNG, WEBM
  • Massima dimensione del file 7906 KB.
  • Le immagini più grandi di 250x250 pixel saranno ridimensionate.
  • Ci sono 890 post unici. Vedi catalogo

  • Blotter aggiornato il: 2017-10-11 Vedi/Nascondi Vedi Tutti

File 152329461757.jpg - (254.28KB , 1920x1040 , Videodrome.jpg )
13540 Num. 13540
Stavo guardando l'ultimo video di Frusciante, la seconda parte della monografia di Petri (ma non è importante) quando ho iniziato a pensare ad una cosa.

Non trovate che usare il cinema per esprimere il proprio pensiero sia scorretto? cioè, io mi rendo conto che è impossibile, o comunque difficile, fare un'opera d'arte senza metterci il proprio pensiero, però si viene a creare una differenza di potere fra chi comunica e chi riceve che per me rende sleale usare il cinema per comunicare.

Se io faccio una canzone in cui dico che la guerra è brutta, tu puoi fare una canzone che dice no, la guerra è bella. In particolare per certi generi musicali, fare una canzone richiede pochissimi mezzi. Se io scrivo un libro in cui dico che la guerra è brutta, tu puoi scrivere un libro "di risposta" solo con blocco note sul pc. L'unica cosa che ti serve è il talento.
Col cinema è diverso, servono cose al di fuori della possibilità delle persone comuni. Non parliamo della distribuzione, un libro lo stampi ovunque ed una canzone la carichi dove vuoi, ma il film cosa fai? se non hai la sala cinematografica sei penalizzato.
Ma anche se tu riuscissi a fare il tutto, non potrebbe mai essere una risposta diretta come potresti (ma non necessariamente, sia chiaro) fare con un libro od una canzone. Avresti un film che glorifica la guerra ma con il rischio di perdere il senso della "risposta".


Non lo so, non è che voglio che il cinema sia asettico ed apolitico, però ripeto, la distanza è troppo vasta.
Espandi tutte le immagini
>> Num. 13544 quick reply
File 152329953765.jpg - (20.71KB , 333x500 , 41R2ZcynimL.jpg )
13544
Complimenti OP, hai appena scoperto la grande tragedia del mondo: il cinema è il metodo più efficace, più potente e più chiuso che esista. L'immaginario dell'uomo moderno non è più il prodotto delle sue scelte culturali e del contesto in cui decide di calarsi, ma l'immondezzaio mentale in cui chiunque controlli il cinema riversa i semi della propria ideologia.
Quindi?
Quindi cresci e trasforma la mente in un setaccio: impara a riconoscere obbiettivamente il marcio putrido nelle cose che ami e gettalo via prendendo solo il meglio.
E compra il calendario del Duce per soli € 9,99.

In pic libro che non ho letto.
>> Num. 13547 quick reply
Non vedo perché la risposta debba venire dallo stesso medium.
Bastano poche righe di recensione per esprimere quello che vuoi.
Tornatene a imprecare contro gli scii ghimici OP.
>> Num. 13548 quick reply
Fallacia intenzionale.


Cancella post []
Password  
Segnala post
Motivo