-  [WT]  [Home] [Manage]

Al contrario di DC/hd/, le richieste di torrent, crack, etc. non sono contro il regolamento.

[Indietro]
Modalità post: Risposta
Name
Email b i u s sp
Soggetto   (risposta a 15831)
Messaggio
File
URL File
Embed  
Password  (per cancellare post e file)
  • Tipi di file supportati: GIF, JPG, PNG
  • Massima dimensione del file 4000 KB.
  • Le immagini più grandi di 250x250 pixel saranno ridimensionate.
  • Ci sono 956 post unici. Vedi catalogo

  • Blotter aggiornato il: 2017-10-11 Vedi/Nascondi Vedi Tutti

File 153354995089.jpg - (17.96KB , 480x360 , hqdefault.jpg )
15831 Num. 15831
Per quanto riguarda la pubblicazione mensile di un giornale a carattere tecnico, a distribuzione completamente gratuita, qualcuno di voi sa esattamente se:

- é richiesto un editore per forza?
- si può procedere senza un editore?
- l'editore, se necessario, può essere la stessa persona che ricopre il ruolo di direttore responsabile?
- l'editore, se necessario, chi potrebbe farlo?
Espandi tutte le immagini
>> Num. 15832 quick reply
Fammi capireo Op, vuoi autopubblicare una rivista online?
>> Num. 15833 quick reply
Non ha mai nominato "online", ma dubito voglia farla cartacea.
>>15832

Op chiarimenti?
>> Num. 15834 quick reply
File 153363317087.jpg - (98.03KB , 1920x1080 , maxresdefault.jpg )
15834
>>15832
>>15833
In realtà sarebbe proprio in formato cartaceo. Ho comunque già risolto il problema dell'editore, che non é richiesto.

E quando si tratta di riviste a carattere tecnico non c'é bisogno di una persona giuridica (cioé persona con legale/avvocato associato per le responsabilità in caso di diffamazione di persone) perché non si pubblicano cose relative a fatti e persone.
>> Num. 15835 quick reply
>>15834
Anon porcoddio di cosa stai parlando.
Vuoi stampare una rivista di settore? Che settore? Hai dei finanziamenti?
Se vuoi avere il riconoscimento della testata quanto tale devi comunque avere un caporedattore iscritto all'albo dei pubblicisti.
La testata ha un costo, l'editore è quello che ha i contatti per stampa, distribuzione e pubblicità.
La persona giuridica è semplicemente il riconoscimento della testata in quanto tale dal sistema giuridico, se ci sono magagne legali a pagare le spese legali saranno gli associati/chi se ne occupa, cioè tu, e on la testata in quanto tale (che quindi disporrebbe di una cassa legalmente propria).
Il riconoscimento della persona giuridica serve principalmente come garanzia economica, non legale.
"Non mi serve una persona giuridica perché tanto non vengo denunciato" è una farneticazione.
Se scrivi di cose tecniche, io produttore posso denunciarti per diffamazione se il tuo articolo non mi piace, o se penso leda la dignità della mia azienda.
Se tu mi dici che "la distribuzione è gratis" o stai pensando di darla gratis in giro/lasciarla nelle biblioteche o davvero non capisco quale sia il tuo progetto.
Anon merendinaro qua, ho bazzicato nel settore editoriale.
>> Num. 15836 SAGE! quick reply
>>15835
Sempre io, ne non si fosse capito non hai bisogno del riconoscimento come p. giuridica, ma non per i motivi che hai detto tu.
Scusa il tono aggressivo del post, ma mi smebra che tu non abbia la minima idea di quello che stai facendo, e il tutto suona come una cosa molto amatoriale.
Se vuoi altri consigli/aiuti ci sono
>> Num. 15838 quick reply
File 153363633116.jpg - (36.28KB , 800x604 , funny-guy-thinking-glasses-51923998.jpg )
15838
>>15835
La rivista sarebbe a carattere tecnico, ma non tratterebbe nessun articolo. Vorrei mettere dei giochi da compilare a penna.

La distribuzione é gratis, certo, ma il guadagno verrebbe da chi paga per mettere della pubblicità sulla rivista.

So che ovviamente ci vogliono tutele, ma non credo che i giochi vadano a offendere delle persone, no?
>> Num. 15839 quick reply
File 153363705574.jpg - (58.23KB , 620x800 , everything-will-probably-never-be-ok-but-we-have-t.jpg )
15839
>>15836
Si, suona molto amatoriale, però i mezzi per progettare la cosa dovrei averli. I fondi per iniziare li ho (soldi per pagare la tipografia a cui mi rivolgerò e altre spese eventuali), il computer e il software per produrre le pagine in formato digitale li ho, dei giochi da proporre ci sono. In sostanza é come lavorare su un sito web, con un CMS, con la differenza che andrà tutto stampato su carta, ma la logica é sempre quella, offrire un servizio che della gente troverà utile.

Forse manca qualcosa per quanto riguarda tutele legali varie?
>> Num. 15840 quick reply
>>15839
Non sono un esperto ma credo che devi comunque chiedere le autorizzazioni/permessi allo stato per questioni di censure ecc.
>> Num. 15841 quick reply
Hai già i contatti delle aziende che accetterebbero di pagarti per la pubblicità? Hanno già accettato/avete già firmato un contratto?
perché ok fare le cose amatorialmente, ma se ci vanno di mezzo altri professionisti immagino che la cosa debba essere regolarizzata, che la rivista debba essere iscritta/riconosciuta e che in teoria tu possa dichiarare i ricavi e le aziende che ti pagano possano dichiarare la spesa.
Purtroppo io non conosco il mercato del mondo cartaceo, ma penso che i punti che ho elencato sopra siano critiche/suggerimenti validi, prova a contattare qualcuno esperto di legge a riguardo.


Cancella post []
Password  
Segnala post
Motivo