-  [WT]  [Home] [Manage]

[Indietro]
Modalità post: Risposta
Email b i u s sp
Soggetto   (risposta a 26507)
Messaggio
File
URL File
Embed  
Password  (per cancellare post e file)
  • Tipi di file supportati: GIF, JPG, MP3, PNG, SWF
  • Massima dimensione del file 8000 KB.
  • Le immagini più grandi di 250x250 pixel saranno ridimensionate.
  • Ci sono 1117 post unici. Vedi catalogo

  • Blotter aggiornato il: 2017-10-11 Vedi/Nascondi Vedi Tutti

File 155450127413.jpg - (887B , 310x310 , 1080-G336_D.jpg )
26507 Num. 26507
Vivo da anni la sensazione costante che tutte le persone con cui ho a che fare siano più brave di me, più veloci di me, più tutto di me, che riescano a fare il doppio di quello che faccio io nella metà del tempo con risultati migliori.

E lo so che non dovrebbe importarmene niente di cosa fanno gli altri e dovrei pensare solo a me e alla mia vita, ma mi sento annientato e frustrato da questa situazione e ho la sensazione di non poterci fare nulla, che non sia sotto il mio controllo.

Ho imparato ad evitare i paragoni diretti tra me e gli altri e la mia qualità della vita è migliorata notevolmente, ma certe volte questo genere di confronti è inevitabile e la cosa mi lascia sempre distrutto e morto dentro.

Esempio: sono uno studente prossimo alla laurea in informatica in università X, stavo valutando l'ipotesi di fare la magistrale altrove perché qui non è molto interessante. Ho avuto quindi la brillante idea di controllare cosa facciano gli studenti di informatica delll'università Y concludendo che ho buttato tre anni della mia vita alle ortiche perché il mio percorso non vale un millesimo del percorso di chi ha frequentato università Y. Ovviamente fare la magistrale in Y sarebbe un suicidio perché (basandomi sui programmi degli esami, non conosco nessuno che studi lì e credo che conoscerli mi faccia più male che bene) ho enormi lacune rispetto a chi ha fatto la triennale lì.

Bonus per odioiterronifag: sì, X è sotto il Po e Y è sopra il Po e non è una scuola di eccellenza.

Non soddisfatto ho anche passato la nottata a cercare su LinkedIn e GitHub profili di studenti/ex-studenti di quel corso di laurea e di quell'università, confermando la mia sensazione.

Ora la mia domanda è: come gestisco la testaccia di cazzo che mi ritrovo e come smetto di essere così tanto invidioso dei successi altrui? Su internet trovo solo formulazioni petalose del problema che mi affligge e soluzioni banali come il suddetto "non paragonarti agli altri, vivi la tua vita, l'importante è migliorare non essere i migliori" che saranno anche giusti ma concretamente non servono ad un cazzo e mi fanno solo inviperire.

Se Anon ha qualche consiglio per l'università è ben accetto, ti voglio bene.
Espandi tutte le immagini
>> Num. 26508 quick reply
File 155454832389.jpg - (51.91KB , 840x430 , 10-Tips-to-Help-You-become-a-Computer-Technician-8.jpg )
26508
Fai una università con materie che riesci a seguire e che abbia un tirocinio integrato.

In ogni caso pur avendo fatto una laurea a distanza in informatica ho meno esperienza di un qualsiasi diplomato all'ITIS che abbia lavorato per 5 anni in una azienda solida come tecnico help desk o programmatore.

La vera prova del nove é il posto di lavoro, quello che sapete fare realmente al di fuori della teoria dei libri, e quello che potete apprendere in un ambiente lavorativo serio (non basta il tirocinio una tantum).

Quello che serve per iniziare é il proverbiale "piede che ferma la porta aperta" cioé iniziare gradatamente in un ambiente lavorativo alla vostra portata. Ad esempio Milano é piena di posti di lavoro da tecnico help desk di vario livello, dal base al molto avanzato.

Qualsiasi grande città ha bisogno di informatici, sia help desk che programmatori, dato che i sistemi informativi in parecchie aziende sono presenti.

Ricordate sempre che potete spendere anche 10 anni dietro ai banchi e sui libri, ma senza la pratica solida avrete meno esperienza di chiunque lavori anche solo per 2 anni in una azienda solida del settore.
>> Num. 26509 SALVIA! quick reply
>>26508
Ti ringrazio, ma non posso fare a meno di farti notare che non hai capito nemmeno qual era la domanda.
>> Num. 26510 quick reply
>>26509
Oh cazzo, hai ragione!

>come gestisco la testaccia di cazzo che mi ritrovo e come smetto di essere così tanto invidioso dei successi altrui?

Potrei rispondere in questo modo: devi farti andare bene quello che fai con le tue azioni, non importa se vedi che l'erba degli altri é più verde della tua. Puoi cominciare a essere meno severo con té stesso sui risultati delle tue azioni. Ma attenzione alla trappola del super-lavoro e del riposarsi sugli allori: il troppo stroppia, il poco non fa un cazzo di utile.

Esempi banali:
- primo anno universitario 2 esami passati, secondo anno universitario 10 esami passati
- anno 2017 tirocinio di 3 mesi, anno 2018 tirocinio di 6 mesi, anno 2019 contratto determinato lavoro di 4 mesi pagato bene
>> Num. 26511 SABBIA! quick reply
>>26510
>primo anno universitario 2 esami passati, secondo anno universitario 10 esami passati

cazzo fai, mi stalkeri?
>> Num. 26512 quick reply
>>26511
Lolingegneria 2004/2005. Ordinamento 509/99
Primo anno solare universitario: 4/12 (+4)
Secondo anno solare universitario: 6/24 (+2)
Terzo anno solare universitario conosco la gieffe: 25/34 (+19)
Quarto anno solare universitario: 34/34 (+11)
Media del 22.qualcosa, 10 punti alla tesi ed esco con 93.
Mi reiscrivo con le prime Magistrali, ordinamento 270/2004.
Non esiste ancora la legge che gestisca i passaggi intra-ordinamento: la media è azzerata.
Esco con 110/110 + lode.
Fa fede quella.
PhD in lolingegneria.
CHI CAZZO É CHE RULLA? CHI? PORCO DIO CHI?
>> Num. 26513 quick reply
>>26512
>inter ordinamento
>> Num. 26514 quick reply
>>26512
Tu no di certo, visto che sei ancora depresso.

>>26511
L'università non é una gran scelta per certe persone. Quel che puoi fare é terminare il corso, senza infamia né lode, con una media tra 20 e 25 e tra un 85 e un 95 su 110.

E dopo beviti una buona birra. La ricerca del lavoro é appena cominciata...
>> Num. 26515 quick reply
>>26514
>Tu no di certo, visto che sei ancora depresso.
Questo non è assolutamente vero.
Ora vado. Se qualcuno mi cerca, sono tra l'ala ovest e la torre dell'orologio.
>> Num. 26516 quick reply
>>26515
Magari fai un salto su Unreal prima di andare
>> Num. 26517 SALVIA! quick reply
Come al solito, Niuchan è il posto sbagliato e si è finiti a parlare di esamini quando il main topic era gestire l'invidia sociale.
>> Num. 26518 quick reply
>>26517
La mia personale opinione è che hai troppa "invidia sociale", da quello che hai scritto, per essere un qualcosa di "naturale".
Ne hai parlato con qualcuno del settore "strizzacervelli"?
>> Num. 26519 quick reply
>>26517
>il main topic era gestire l'invidia sociale.

Il solito discorso "gli altri scopano e io no", "gli altri lavorano e io no", "gli altri fanno cose e io no", e ti senti inferiore, sfigato, disagiato per questo?

Lo gestisco facendo i cazzi miei e osservando le attività di altra gente. Osserva bene cosa fanno e come si sentono. Lentamente capirai che anche loro hanno un mucchio di problemi da risolvere. E c'é sempre da imparare come risolvere problemi.

D'altra parte risolvere problemi é l'attività che fa guadagnare soldi e senso di scopo all'uomo.
>> Num. 26525 quick reply
io ho la questione inversa

Vivo da anni la sensazione costante che (quasi) tutte le persone con cui ho a che fare siano meno brave di me, meno veloci di me, meno tutto di me, che riescano a fare la metà di quello che faccio io nella doppio del tempo con risultati peggiori.

Aleggia questa sensazione di rincoglionimento generale... boh e non sono mica uno che si ritiene essere un genio, anzi, però boh mi par di vedere che qualsiasi cosa in sto paese sia un caos dovuto alla gente che si crogiola nell'ingoranza e nello scaricabarilismo.
>> Num. 26526 quick reply
>>26525
Chiedimi come so che lavori nel pubblico o in mezzo a persone nate prima del 1985
>> Num. 26539 quick reply
>>26526
Non lavoro nel pubblico. Non so se purtroppo o pre fortuna. Per la seconda che hai detto prevalentemente sì.


Cancella post []
Password  
Segnala post
Motivo