-  [WT]  [Home] [Manage]

[Indietro]
Modalità post: Risposta
Email b i u s sp
Soggetto   (risposta a 26262)
Messaggio
File
URL File
Embed  
Password  (per cancellare post e file)
  • Tipi di file supportati: GIF, JPG, MP3, PNG, SWF
  • Massima dimensione del file 8000 KB.
  • Le immagini più grandi di 250x250 pixel saranno ridimensionate.
  • Ci sono 1135 post unici. Vedi catalogo

  • Blotter aggiornato il: 2017-10-11 Vedi/Nascondi Vedi Tutti

File 154582068861.jpg - (64.64KB , 776x434 , 1*HGREdWiSL5Pd0br2nEi9MQ_jpeg.jpg )
26262 Num. 26262
https://thevision.com/attualita/ghosting-generazione-codardi/
Cosa ne pensa anon di chi fa ghosting? quest'articolo è un po' sensazionalistico ma descrive bene il fenomeno: persone nella nostra vita che spariscono completamente, non rispondendo più a messaggi e ignarondaci, la maggior parte delle volte in via permanente: in molti dei casi persone molte vicine in una relazione di amicizia o di amore, che quindi fa soffrire l'"abbandonato" di più.
Anon hai mai avuto a che fare con una persona che l'ha "ghostato"? o magari sei stato proprio tu a scomparire una volta? si può giustificare un comportamento del genere, magari vedendo le modalità del caso?
Espandi tutte le immagini
>> Num. 26263 SABBIA! quick reply

>> Num. 26264 quick reply
Anon non è mai apparso quindi non può fare ghosting
>> Num. 26265 quick reply
Non mi è mai capitato in entrambe le direzioni. Al massimo ho litigato in modo molto definitivo chiudendo ogni contatto.
>> Num. 26266 quick reply
File 15459280907.png - (446.68KB , 526x567 , 15456587202.png )
26266
Sì, anche se non a livello "personale" ma in una dinamica di gruppo: in pratica il membro più recente della cumpa ha avuto un diverbio con un altro ragazzo, i rapporti tra loro si sono congelati ed il primo ha smesso di presentarsi alle uscite che organizzavamo; lo ha fatto di punto in bianco e da allora non lo abbiamo visto più.

Personalmente credo che un comportamento di questo tipo non sia accettabile, è un modo davvero immaturo di risolvere conflitti e/o situazioni indesiderate.
>> Num. 26267 quick reply
Il ghosting é una procedura informatica che serve per fare immagini del disco rigido
>> Num. 26288 quick reply
>entro in un gruppo già stabilito
>ci sono chiari difetti di comportamento (gente furiosa ai limiti della pazzia, no fun allowed, paranoie ingiustificabili, etc)
>faccio leggermente, cortesemente, indirettamente notare la cosa e taciti consensi di tutti che si vede finalmente possono parlarne, manco avessi rotto dio sa quale tabù
>comunque nessuno fa mai niente per questa inerzia tipica dei subumani e perché non vogliono criticare il membro ""alpha""
>la cosa è ridicola perché senza questo si starebbe anche bene e non mi sembra un'utopia così irraggiungibile
>alla fine sbotto o non ne posso più di sopportare questa tortura psicologica
>"ghosting"
>al massimo qualcuno di più maturo mi cerca, in tal caso nisba
E si ripete così la situazione.
>>26266
>Personalmente credo che un comportamento di questo tipo non sia accettabile, è un modo davvero immaturo di risolvere conflitti e/o situazioni indesiderate.
Se sei tra decerebrati cosa fai, una pacata discussione in toni civili?
>> Num. 26289 quick reply
File 154625860916.png - (41.38KB , 1777x1187 , fantasmaggio.png )
26289
>>26288
Op qui. la differenza tra il ghosting vero e proprio e il tuo comportamento direi che sta in tutto ciò che è venuto prima del tuo "abbandono":
>faccio leggermente, cortesemente, indirettamente notare la cosa e taciti consensi di tutti che si vede finalmente possono parlarne, manco avessi rotto dio sa quale tabù
>alla fine sbotto o non ne posso più di sopportare questa tortura psicologica
Mi sembra che hai mandato dei chiari segnali che ti eri stancato della situazione e hai dato una sorta di ultimatum, no?
La persona che "pratica" il ghosting non fa nulla di tutto ciò, magari fino al giorno prima è amichevole, amorevole e tranquilla e il giorno dopo non risponde ai messaggi, si isola completamente e se ti vede in strada ti evita.
Ho letto di casi di coppie, anche sposate in cui è successo ciò e mi chiedo cosa ne guadagnano queste persone a far soffrire anche psicologicamente l'abbandonato. Sicuramente sono personalità tossiche, anche più dei tuoi finti "amici" che hai giustamente mandato a quel paese.
>> Num. 26290 quick reply
>>26288
Però devo dire che poi ho letto l'articolo, scusate dato l'ambiente pensavo fosse la solita cagata di vice.
Beh, nonostante io ancora la difenda nel caso dei decerebrati spastici di cui sopra, nelle relazioni serie sono d'accordo con l'articolo, io stesso ho problemi relazionali (incredibile a dirsi visto che sono anon, eh?) ma ghosting fatto con le relazioni sentimentali serie no, ci mancherebbe, e non riesco a immaginare la persona con un fidanzato/a che di punto in bianco sparisce, come dice l'articolo è segno di carenze emotive gravi.

Sostanzialmente io non sopporto quando vedo un gruppo riunito attorno al coglione più borioso, tutti lì a sopportare in silenzio per paura di rimanere soli e piena consapevolezza di fare schifo, quando tutti si potrebbe stare in compagnia tranquilli. Ma forse parlo di cose diverse. Scusate i due post lunghi
>> Num. 26291 quick reply
>>26289
Incredibile, è spuntato il tuo post mentre io facevo il secondo, lol
>Mi sembra che hai mandato dei chiari segnali che ti eri stancato della situazione e hai dato una sorta di ultimatum, no?
Senza ombra di dubbio, ed erano tutte situazioni in cui ero nuovo o l'ultimo arrivato
>coppie, anche sposate in cui è successo ciò e mi chiedo cosa ne guadagnano queste persone a far soffrire anche psicologicamente l'abbandonato
Hanno problemi in testa che si portano dietro da tempo, come il bell'articolo ha saputo spiegare. Complimenti ancora a proposito, scritto con pertinenza e stile.
>finti "amici"
Ma non è neanche quello, è che sono idioti e trattano l'idiozia come una virtù
>> Num. 26292 quick reply
Io faccio ghosting temporaneo sia con amici che con familiari. Sparisco per 3-4 mesi e me ne sto per i cazzi miei. Lol, io vivo come cazzo mi pare e piace. Son capace di prendere un fucile e spararmi in bocca, codardo sarà chi non riesce a vivere da solo senza avere relazioni. Codardi negri
>> Num. 26293 SABBIA! quick reply
>>26292
Azzarderei un minkia zyo trpp asociale
>> Num. 26294 quick reply
>>26293
Dici così perché non sei nel 2008 e non hai veri amici a parte quei due con cui giochi con il Nintendo Wii a 22 anni
>> Num. 26296 SABBIA! quick reply
File 154651010778.jpg - (45.13KB , 400x400 , certifiedsweaty.jpg )
26296
>>26292
Esistono delle cose chiamate responsabilità anche nelle relazioni con gli altri, che a loro volta non sono altro che impegni che bisogna rispettare.
Spero per te che i tuoi amici e familiari siano abbastanza caritatevoli da non abbandonarti per come gli tratti.
Detto ciò, c'è apposta /rd/ per esprimerti in quei termini e non contribuire per niente al thread
>> Num. 26306 SABBIA! quick reply
>ghosting
Forse cercavi: gente senza un'anima o un cuore?
Perché è questo quello che siete, se sparite da un momento all'altro in una relazione di amicizia o sentimentale senza spiegare o dire nulla.
>> Num. 26309 SABBIA! quick reply
>>26306
Immancabile l'idiota che non legge niente e sa tutto
>> Num. 26314 quick reply
Lascio qui
https://www.psychologytoday.com/intl/blog/living-forward/201511/is-why-ghosting-hurts-so-much

>Social rejection activates the same pain pathways in the brain as physical pain.10 In fact, you can reduce the emotional pain of rejection with a pain medication like Tylenol.11 But in addition to this biological link between rejection and pain, there are some specific factors about ghosting that contribute to the psychological distress.

>2 Social cues allow us to regulate our own behavior accordingly, but ghosting deprives you of these usual cues and can create a sense of emotional dysregulation where you feel out of control.
>> Num. 26320 quick reply
>>26314
BASTA, HO MAL DI TESTA!
>> Num. 26334 SABBIA! quick reply
>>26290
Personalmente la vivo facendo parte di un gruppo quasi a quel livello, siamo anche affezionati si ma per certe cose sono dinamiche da signore delle mosche, tra gente troppo pigra per cambiare giro e troppo stupida o stronza per capire di stare creando un clima tossico, ma sono anon e non faccio molto altro oltre che rodermi per l’attuale stato delle cose. Prima, anni e anni fa ormai, ne frequentavo un’altro ancora peggio, si era in pochi quindi venivo cercato spesso e lì allora feci ghosting appena mi decisi di abbordarmi su questo, il capobranco non meritava ma soprattutto non concepiva di essere trattato da pari, per la precisione penso che la “discussione” perché io ne uscissi sulle mie gambe visto le sue continue prese il culo, sarebbe dovuta essere una resa dei conti a cazzotti. Felice di non essermi dovuto abbassare a quel livello, ne di non aver rischiato di mettermi nei guai visto che di odio ne avevo tanto, di risse non ne avevo praticamente mai fatte e chissà che non finivo tipo il canaro.
Ogni tanto lo riincontro: se è solo è un vecchio amico, se è in compagnia è giggino lo pugile. Penso che non potevo essergli più amico di così, lasciandolo discretamente alla sua vita coatta.
Sì ho problemi di socializzazione, non cerco le persone ma
sono loro a cercare me a volte, non mi impegno a conoscere di mia iniziativa perché non voglio sopportare la responsabilità di coltivare un’amicizia nuova. Parto diffidente ma sono portato forse per idee di merda dei
miei che bisogna fare di tutto per essere propositivi per non essere rifiutati, a fare buon viso a cattivo gioco e poi ho paura di lasciarmi di prendere dall’accondiscendenza e poi di scoppiare nell’intrattabiltà quando sono troppo esausto per sopportare.
Che vita dio cane


Cancella post []
Password  
Segnala post
Motivo